cipolla tropea

Cipolla di Tropea

La cipolla di Tropea, ovvero la rossa che ha la capacità di conquistare tutto il mondo grazie alla sua dolcezza. Questo alimento che riflette l’incontro tra popoli è tra i più interessanti del nostro paese. Dopo aver letto l’articolo su come coltivare cipolle, mi è sembrato doveroso dedicare uno spazio nel sito specifico alla rossa di Tropea. Scopri rimeno insieme le sue fantastiche caratteristiche, come si coltivare, ma anche le fantastiche proprietà che nasconde tra i suoi steli rossi.

La cipolla di Tropea

Tanto buone che vengono coltivate da ben duemila anni nelle zone della Nicotera, Campora San Giovanni e lungo tutta la fascia tirrena che va da Briatico a Capo Vaticano, dopo esser stati importati dai Fenici. Questa prodotto che da tantissimo tempo tiene in vita l’economia di tutti i luoghi dove viene coltivata è caratterizzata da fasce concentriche bianche e dall’esterno rosso che la rende differente da tutti glia altri tipi di cipolla. La dolcezza di questo prodotto frutto dell’incontro di più popoli, quale la rende famosa, è possibile grazie al microclima particolarmente stabile che si viene a creare durante l’inverno in queste zone calabre.

cipolle di tropea proprietà

Cipolla rossa tropea (Foto©Pixabay)

Coltivare cipolle di Tropea

L’unica esigenza che ha questo ortaggio riguarda l’esposizione, infatti per coltivare la cipolla rossa dovrai far attenzione a riprodurre un clima che rispetti i territori di provenienza. Effettua quindi la semina in un luogo soleggiato e dal terreno ben drenato, al fine di evitare i ristagni d’acqua che farebbero marcire la cipolla. Il terreno scelto dovrà essere precedentemente concimato o con letame ben maturo o con compost. Per quanto riguarda l’irrigazione puoi stare tranquillo: si necessita di quest’ultima soltanto in periodi di estrema siccità.

Quando seminare cipolla rossa di Tropea

È opportuno seminare questa cipolla particolare in periodi dal clima temperato, quindi o durante la primavera o durante la fine dell’estate. Da non considerare per effettuare questa operazione è il periodo invernale, in quanto questo ortaggio non sopporta i zero gradi. Per seminare i bulbi o i semi dovrai creare delle buchette distanti tra loro 15-20 cm, mentre le file dovranno avere una distanza di 30 cm. puoi anche seminare al chiuso.

cipolle di tropea stagione

La cipolla rossa di tropea (Foto©Pixabay)

Quando si raccoglie la cipolla di Tropea

Indicatore per la raccolta in questo caso sono proprio le foglie, infatti dovrai effettuarla quando queste incominceranno a piegarsi e a ingiallirsi.

Come conservare le cipolle di Tropea

Non commettere l’errore di conservare questa particolare cipolla in frigo, in quanto tende ad assorbire l’umidità. L’ideale è un luogo asciutto e buio che mantenga una temperatura tra i 4°C e i 10°C. La cipolla rossa può essere anche congelata, se prima ben sbucciata e tagliata a fettine.

coltivazione cipolla di tropea

Cipolla tropea coltivazione (Foto©Pixabay)

Malattie e parassiti delle cipolle rosse

Da questo punto di vista l’ortaggio punta di diamante dell’ Italia non presenta particolari problemi, infatti si deve temere solo il marciume generato dai ristagni idrici. I più ordinari afidi generalmente si tengono a distanza dalla cipolla rossa. L’unico parassita che potrebbe attaccare la piantina è la mosca della cipolla. Problematiche sono le larve di quest’ultima che traggono il loro nutrimento dalla cipolla stessa. Questo parassita può essere eliminato facilmente con degli antiparassitari in commercio.

Le varie forme delle cipolle di Tropea

La cipolla rossa di Tropea è particolare e unica anche nelle sue forme, infatti può crescere con tre forme diverse. La più classica è quella tondeggiante, ma si può trovare anche quella a mezza campana, quale è la più tenera. La terza e ultima forma che può assumere la cipolla di Tropea è quella ovale. Quest’ultima, a differenza delle altre, presenta un gusto molto più forte.

Proprietà e Benefici

Proprietà importante che possiede la cipolla rossa di Tropea è la quercitina che conferisce all’ortaggio la possibilità di fungere da antiossidante. Inoltre quest’ultimo possiede anche la vitamina C, che aggiunto appunto alla quercitina, ha la funzione di proteggere i capillari e il tessuto connettivo.

Ultimo aggiornamento il 8 Aprile 2020 19:16

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.