bacopa

Come coltivare bacopa

La bacopa: dai fiori bianchi e molto piccoli, certo questa piantina non rimane indiscreta, persino nel nostro blog. Ecco quindi un articolo tutto dedicato alla piantina del meridione e a come può essere coltivata e tante altre curiosità.

La pianta di bacopa

È comunemente conosciuta come bacopa, in realtà il suo vero nome scientifico è Sutera; essa appartiene alla famiglia delle scrofulariaceae. Questa non è altro che una pianta perenne tappezzante, a sviluppo ricadente dai fusti con una lunghezza che va dai 25 ai 35 cm. Produce foglie verdi scuro e soprattutto una grande coltre di fiorellini bianchi. La bacopa è di origine meridionale e viene usata principalmente nei giardini rocciosi come tappezzanti.

bacopa monnieri scheda

Fiorellini piccoli bianchi

Coltivare bacopa: quando e dove

La bacopa ha bisogno di una buona esposizione alla luce, quindi per farla crescere in forza non si dovrà fare altro che coltivarla in primavera. Principalmente la Sutera è una pianta da giardino, può essere anche benissimo coltivata in vaso.

Terreno

In origine la bacopa è una pianta acquatica, quindi ha bisogno di un terreno pesante, umido, sabbioso e drenato, oltre che ricco di sostanza organica. Questo tipo di terreno ti permetterà di coltivarla anche al di fuori del suo ambiente.

Esposizione

Sicuramente questa è da ritenersi una pianta estiva, infatti ha bisogno di un’esposizione soleggiata e non troppo ventosa. Non avere paura di un’esposizione troppo soleggiata, in quanto la bacopa sopporta facilmente il caldo afoso, mentre devi provare più timore per gli inverni gelidi.

Trapianto

Il trapianto si rende necessario soprattutto quando la bacopa è coltivata in vaso, in quanto l’apparato radicale tende a occupare tutto lo spazio che gli dispone. Quando vedrai che le radici si estendono troppo, dovrai effettuare il trapianto nello stesso terreno che hai usato precedentemente , ancor meglio con un fondo di petrisco grossolano o di pezzi di coccio.

Irrigazione

Questa, come ho già detto, è una pianta acquatica, quindi necessita disperatamente di acqua, ecco che le irrigazioni devono essere regolari. La bacopa dovrà essere irrigata almeno una volta a settimana, in particolar modo in autunno le irrigazioni devono essere giornaliere. Ovviamente non si deve eccedere, in quanto si potrebbe incorrere in ristagni idrici. In ogni caso durante l’inverno le annaffiature dovranno essere diminuite e ancor di più, per le piante coltivate in piana terra devono essere totalmente annullate.

bacopa monnieri coltivazione

Bacopa monnieri acquario

Concimazione

Si può concimare la Sutera in due modi: attraverso un fertilizzante liquido da diluire nell’acqua che sarà usata per irrigare, oppure attraverso a un concime a lenta cessione da somministrare alla base della pianta ogni 3 o 4 mesi.

Fioritura e Raccolto

Anche nella stessa fioritura questa pianta è del tutto estiva, in quanto produce dei fiori bianchi con il centro giallo proprio durante il periodo estivo. Appena sbocciati si potranno cogliere e utilizzare per diverse preparazioni che hanno non pochi scopi benefici.

Moltiplicazione della pianta di bacopa

La moltiplicazione può avvenire tramite due tecniche: per seme e per talea.

Per la prima operazione i semi dovranno essere posti in semenzaio che dovrà essere nebulizzato con dell’acqua e posto a una temperatura tra i 15 e i 18°C. dopo 3 o 4 settimane nasceranno i primi germogli alti 15 cm che dovranno essere trapiantati.

Per la seconda operazione dovrai avere a disposizione delle forbici disinfettate che serviranno per prelevare dei rami apicali lunghi circa 10-15 cm. A questi rami dovranno essere asportate le foglie basse, interrandoli così per i 2/3 della lunghezza in un miscuglio di torba e sabbia. Dopo che questi avranno radicato, saranno pronti per essere trapiantati.

Malattie e parassiti di bacopa

Fortunatamente questa è una pianta molto resistente, soprattutto nella sua parte aerea. Più che altro può sviluppare mal bianco o il marciume della radici. Il marciume alle radici può essere evitato proteggendole durante l’inverno oppure non creando ristagni idrici.

bacopa

Bacopa pianta

Coltivazione in acquario

Essendo questa una pianta acquatica, ovviamente può essere coltivata in acquario. Il terriccio in questo caso serve sia per far radicare la pianta che per conservarne le sostanze nutritive, per questo il terreno deve essere ricco di sostanze minerali. Inoltre non dovrà mancare un macchinario che apporti la giusta dose di anidride carbonica che molto spesso manca in queste occasioni. Per il resto non ti basterà che un contenitore con dell’acqua e la tua pianta crescerà felice.

Proprietà e Benefici

La bacopa ha tantissime proprietà tra cui vitamina c, ferro, calcio e fosforo. Proprio per questo la bacopa è fantastica per il trattamento delle bronchiti come per i problemi di digestione e stipsi. Inoltre, può essere ottima per alleviare l’ansia e problemi psicofisici.

Curiosità

La bacopa è molto versatile, infatti oltre a essere un ottimo aiuto in campo medico, lo è anche per la cosmesi, in quanto viene utilizzata per la preparazione di creme e altri prodotti.

Varietà di bacopa

Tra le varietà più diffuse vie è la Bacopa caroliniana, originaria dell’ America, è più grande di altre varietà, infatti raggiunge i 60 cm, inoltre tollera temperature alte fino ai 26°C. Poi si ha la Bacopa crenata, specie originaria dell’ Africa dal portamento ricadente e con il fusto coperto da foglie con marini dentellati. Infine vie è la Bacopa roundfolia, originaria degli Stati Uniti, caratterizzata da dei fusti eretti e soprattutto foglie rotonde e larghe.

Significato dei fiori: bacopa

Per la sua piccolezza e delicatezza il significato di questo fiore è proprio l’amore sincero, ma anche semplicità, dedizione e bellezza.

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.