Come coltivare bromelia

La bromelia o vriesea splendens è una pianta dai fiori colorati e vivaci, la sua bellezza mette armonia al giardino e alla casa. È una pianta esotica molto utilizzata per ornare la casa e migliorare la qualità dell’aria; inoltre le bromelie sono robuste e quindi facili da coltivare e curare.

La pianta di bromelia

La bromelia è nativa del Sudamerica in particolare dall’America Centrale e dalle isole indiane; è una pianta d’appartamento sempreverde appartenente alla famiglia delle Bromeliacee proprio come l’ananas. Questo arbusto ha foglie verde chiaro molto carnose e al centro del tronco spunta fuori un fiore vivace rosso, giallo o bianco, a seconda della specie il fiore può avere la forma ad imbuto o a spiga. Se coltivate bene potete  usufruire anche dei frutti della bromelia.

Anche se è abituata a climi caldi e umidi, la bromelia si adatta bene anche alle condizioni mediterranee, quindi può essere coltivata in giardino proteggendola dal freddo.

Preparazione del terreno

Essendo una piante epifite da appartamento ha bisogno di essere posta in un composto fatto da sabbia e terriccio, ricordate di mettere sotto il vaso un piattino con il bordo alto, o qualcosa di simile che possa catturare l’acqua in eccesso quando viene scaricata.. Se utilizzate terra cumune si provocano ristagni d’acqua e le radici marciscono.

Bromelia in vaso

La Bromelia può essere anche coltivata in vaso e tenuta in casa, l’importante è che la temperatura non scenda mai al di sotto dei 15°C nemmeno d’inverno, inoltre è bene porla in un luogo semi-ombreggiato perché l’illuminazione diretta del sole per molte ore può infastidirla e provocare la scottatura delle foglie. Se anche tu hai deciso di tenere le bromelie in casa, probabilmente non vedrai nascere il frutto ma solo fiori bellissimi.  

Scegliete vasi alti e capienti per accogliere le grandi radici della pianta, che spesso sono il doppio della pianta stessa. Il rinvaso va fatto 4 volte all’anno cercando di farlo coincidere con il cambio di stagione, questo perché è sensibile ai cambi di temperatura.

Irrigazione

Per l’innaffiatura si adottano due modalità: da marzo ad ottobre la pianta ha bisogno di acqua tutti i giorni, sia sulle radici che sulle foglie; mentre da novembre a febbraio, con il clima rigido la bromelia deve essere irrigata ogni 25-30 giorni.

Non usare mai un annaffiatoio metallico per bagnare la bromelia: molte varietà non riescono a gestire le tracce di metallo assorbite dall’acqua.

Concimazione

Utilizzate concime ricco d’azoto e potassio per favorire la crescita dei fiori e della vegetazione, queste sostanze vanno immesse attraverso l’acqua d’irrigazione. Durante i mesi caldi la pianta va concimata ogni 20 giorni, mentre nel resto dell’anno ogni 30-35 giorni.

Fioritura

Da marzo ad ottobre la bromelia regala fiori luminosi e accesi.

Potatura e cimatura

La potatura della pianta si effettua prima della nuova germogliazione e serve per dare forma alla chioma e favorire la crescita. Invece con la cimatura si eliminano i nuovi germogli per dare alla pianta un aspetto più pieno.

Riproduzione

Quando la vostra pianta di bromelia si sarà cresciuta e sviluppata noterete alcuni germogli crescere sul tronco o sulle foglie esterne; per la moltiplicazione della pianta, tagliate con un coltello affilato e disinfettato i germogli figli che crescono vicino alla madre e rinvasateli in vasi piccoli con terriccio e sabbia.

Malattie e parassiti della bromelia

Il peggior nemico della pianta bromelia è il ragnetto rosso ma anche altri parassiti; il periodo peggiore si ha in estate e l’unico modo per proteggere la pianta e spruzzare ogni 3 giorni  un’antiparassita per piante d’appartamento.

pianta bromelia

Varieté di bromelie

I generi di bromeli più conosciute sono:

  • Bromelia Cryptanthus: 20 specie di piante sempre verdi originarie del Brasile.
  • Acmea – Aechmea: 50 specie di piante sempre verdi epifite native dalle foreste pluviali dell’America.
  • Guzmania lingulata: Soffre caldo e umidità.
  • Tillandsia argentea: 500 specie tra piante erbacee, sempre verdi, epifite provenienti dagli Stati Uniti.

Tra le specie di bromelie ci sono:

  • Alcanterea imperialis
  • Tillandsia stricta
  • Bromeliad Garden
  • Neoregelia
  • Puya alpestris
  • Hechtia gayii 
  • Dyckia fosteriana
  • Neoregelias
Alcanterea imperialis

Alcanterea imperialis – Foto©Instagram-domanddoug

 

 

Tillandsia stricta

Tillandsia stricta(Foto©Instagram-chimesmasa)

bromelia

Bromeliad Garden (Foto©Instagram-mario_nuansahijau)

Bromelia

Neoregelia (Foto©Instagram-tawan.tothon)

Puya alpestris

Puya alpestris (Foto©Intagram-equinoxomega)

Dyckia fosteriana

Dyckia fosteriana (Foto©Instagram-studio_eb)

Neoregelias

Neoregelias (Foto©Instagram-viveirostangara)

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.