calathea triostar cura
calathea ornata
Advertisement

La Calatea o Calathea è una pianta d’appartamento molto apprezzata per il design decorativo del suo fogliame, originaria del sud America. Vediamo come coltivare questa splendida pianta.

La pianta di calathea

La calathea appartiene alla famiglia delle Marantaceae, è una pianta erbacea, rizomatosa, che allo stato spontaneo può raggiungere il metro di altezza, mentre in coltivazione non supera i 50-60 cm.

La sua particolarità è la bellezza delle foglie, variamente disegnate da sfumature che vanno dal verde al giallo. I fiori sono piccoli, di colore giallo, arancione o bianco.

calathea rufibarba
Calathea crocata fioritura (Foto©Pixabay)

Coltivare Calathea: quando e dove

La calathea è una pianta delicatissima e molto difficile da coltivare, va coltivata in un ambiente caldo e umido, per questo è difficile farla crescere in appartamento, ma se si riesce a creare un ambiente del genere, c’è la possibilità che cresca anche in appartamento, prestando attenzione a piccoli accorgimenti, come mantenere una temperatura media fra i 17 ed i 25 gradi durante l’anno, e fare in modo che essa non scenda assolutamente sotto i 10 gradi in inverno. Il periodo per coltivarla è la primavera.

Terreno

La calathea ama i terreni soffici, sciolti e ricchi di sostanza organica ben drenata. Il terreno ottimale di coltivazione è un miscuglio composto da terriccio universale, sabbia o altro materiale drenante

Esposizione

Questa bellissima piantina ama la luce diffusa, magari filtrata da tende, non va messa a luce diretta poiché quest’ultima può causare, disseccamento del margine fogliare. Può anche stare all’ombra, ma le foglie perdono di brillantezza nei colori.

Trapianto

Il miglior periodo per il trapianto è la primavera, scegliendo un vaso più grande e pieno di terriccio nuovo.

Irrigazione

L’irrigazione, va effettuata dalla ripresa vegetativa fino alla fine dell’estate, bisogna annaffiare abbondantemente ma facendo attenzione ai ristagni idrici nel terreno. Durante l’inverno è sufficiente mantenere il terreno umido senza quindi abbondare con l’acqua.

Concimazione

La concimazione va effettuata soprattutto d’estate, ogni 15 giorni, e va benissimo un concime per piante sempreverdi.

calathea rubifarba
Pianta calathea crocata (Foto©Pixabay)

Fioritura

La fioritura avviene in primavera. La calathea presenta dei fiorellini molto delicati, di colore giallo, bianco o arancio.

Potatura e cimatura

Non si parla di una cimatura o potatura vera e propria per la calathea, ma vanno rimosse semplicemente le foglie secche.

Moltiplicazione della pianta di Calathea

La moltiplicazione della Calathea avviene in primavera, per divisione dei rizomi, come si fa normalmente con la pianta della calla.

Malattie e parassiti della calathea

La calathea non soffre di malattie ben specifiche ma teme in particolar modo l’attacco da parte di nemici come il ragnetto rosso che lascia evidenti ragnatele e la cocciniglia.

Coltivare calathea in vaso

La calathea può essere anche coltivata in vaso, è consigliabile posizionare il vaso su ciottoli di argilla espansa sempre ben drenati, in modo che le radici possano beneficiare di un terreno sempre leggermente umido. Va rinvasata nel periodo primaverile, all’incirca ogni 2/3 anni, o comunque non appena le radici fuoriescono dai fori di drenaggio.

calathea
Pianta calathea (Foto©Pixabay)

Consociazioni

Per la consociazione, è bene mettere due piante che riescono a vivere bene insieme, in questo caso la Calathea può essere messa in consociazione con il nastrino, cioè l’edera ragno.

Proprietà e benefici

La calathea possiede molte proprietà e benefici tra cui quello della purificazione dell’aria nel proprio ambiente di casa grazie alle sue foglie, inoltre, le foglie non sono pericolose per i nostri amici a quattro zampe, ma è sempre meglio evitare che questi ultimi le mangino.

Varietà di Calathea

La Calathea comprende circa 150 specie, ma tra le più conosciute troviamo: Calathea mackoyana, la quale è molto diffusa in natura, le foglie sono caratterizzate da sfumature rosse sulla pagina inferiore, mentre la pagina superiore è verde chiaro con macchie di colore verde più scuro; poi c’è la Calathea zebrina, in cui la pagina superiore delle foglie è vellutata e di color verde smeraldo mentre quella inferiore, è color porpora; invece, la Calathea ornata, ha foglie sopra di color verde scuro e sotto le foglie sono di  rosso porpora. La Calathea lancifolia, che è originaria del Brasile. È una pianta perenne sempreverde, che cresce fino a 60-75 cm.

Curiosità

Il nome Calathea deriva dal greco kalathos, che si traduce in “cesto”, in quanto gli indiani usavano intrecciare cestini usandone le foglie della Calathea.

Significato dei fiori: Calathea

La Calathea è simbolo di nuovo inizio, questo significato nasce da un’espressione inglese che tradotta vuol dire voltare una foglia, quindi come voltare pagina ed iniziare un nuovo cammino, talaltro, una caratteristica di questa pianta quando si fa buio.

 

29,90€
disponibile
as of 26 Gennaio 2022 19:36
29,90€
disponibile
as of 26 Gennaio 2022 19:36
8,90€
disponibile
8 new from 4,90€
as of 26 Gennaio 2022 19:36
24,90€
disponibile
as of 26 Gennaio 2022 19:36
36,90€
disponibile
as of 26 Gennaio 2022 19:36
Ultimo aggiornamento il 26 Gennaio 2022 19:36
Ideatrice e blogger di Coltivare.info, fin da piccola ho vissuto in campagna insieme ai miei genitori che coltivavano e ai miei zii che discutevano di vino e periodi giusti per seminare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.