Pianta catambra (Foto©Instragram- vivai.paolafavilla)
Advertisement

Conosciuta come la pianta che allontana le zanzare, la catambra è frequentemente coltivata in giardini o terrazzi. Scopriamo insieme come coltivarla.

La pianta di catambra

Appartenente alla famiglia delle bignogniacee, (originaria dell’America Boreale), la pianta di catambra è un antizanzare per eccellenza.

Erbacea e perenne, la sua altezza varia dai 3 ai 5 cm, ed è dotata di un robusto apparto radicale dal quale si sviluppa un tronco eretto con corteccia grigio scuro, che porta una chioma fittamente ramificata di forma tondeggiante.

Le foglie sono cuoriformi, di colore verde brillante ricche di catalpolo, una sostanza naturale dall’odore pungente ad effetto repellente efficacissimo contro tutte le zanzare, non fiorisce e, di conseguenza, non produce i distintivi fiori bianchi o gialli o i frutti.

Advertisement
catambra immagini
Catambra foto (Foto©Intragram-corradoavarinofficial)

Coltivare catambra: quando e dove

Questa pianta va coltivata in pieno sole e riparata dal vento, quindi consigliata su un balcone o in giardino dove però non arrivi il vento a distruggerla, ed il periodo ideale per coltivarla sarebbe il periodo primaverile, per poi vederla fiorire nei mesi successivi, per garantire anche un’ottima riparazione dalle zanzare.

Terreno

Il terreno adatto per la coltivazione della catambra deve essere ben drenato, anche se si adatta facilmente a tutti i tipi di terreno, anche quello comune da giardino.

Esposizione

Questa piantina predilige i luoghi luminosi e soleggiati, ben riparati dai venti forti che potrebbero distruggerla. Tollera molto bene anche le temperature al di sotto dei 15° C.

Trapianto

Il trapianto deve avvenire quando la pianta è ormai cresciuta, e non entra più nel vaso o nello spazio dove l’abbiamo posizionata. Spostare la pianta, in un vaso o uno spazio più grande, rimuovendo i rami ormai secchi, ed irrigarla regolarmente.

pianta contro le zanzare
Piante contro le zanzare (Foto©Intragram-fornaio_prodotti_agricoltura)

Irrigazione

Questa è una pianta che generalmente si accontenta delle acque piovane, ma in estate, con maggiore caldo, richiede in generale un elevato apporto idrico.

Concimazione

La concimazione avviene ogni 3/ 4 mesi, e va somministrato del concime granulare a lenta cessione specifico per piante fiorite bilanciato in macro elementi, ed arricchito anche di micro elementi, utili questi ultimi alla pianta per sopportare il freddo dell’inverno.

Generalmente l’apporto di nutrienti va fatto in autunno somministrando una buona quantità di stallatico sfarinato addizionato da cornunghia. In primavera invece va aggiunto qualche manciata di concime granulare a lenta cessione ricco di azoto, potassio e fosforo.

Potatura e cimatura

Questa pianta non va potata, ma vanno eliminati semplicemente i rami secchi e quelli danneggiati dal vento e dal freddo.

Moltiplicazione della pianta di catambra

La moltiplicazione di questa specie avviene per seme, in primavera; In questa fase è bene tenere sotto controllo semi e piantine in quanto più delicate e giovani.

pianta antizanzare catambra prezzi
Catambra pianta (Foto©Intragram-fiorini_amm.cond)

Malattie e parassiti di catambra

La catambra è una pianta resistente agli attacchi dei parassiti e non necessita di cure particolari o di trattamenti anticrittogamici.

Coltivare catambra in vaso

Oltre che in terra, la catambra può essere coltivata anche in vaso, scegliere il giusto terreno ben drenato, e annaffiarla regolarmente, posizionarla in un luogo soleggiato ma lontano dalle correnti. Una volta che la pianta cresce, spostarla in un vaso più grande, e darle la giusta concimazione.

Consociazioni

Questa pianta va in consociazione con le altre piante che allontanano le zanzare per creare proprio un “angolo di paradiso”, come la catalpa, l’aglio, e tutte le affascinanti piante carnivore, per aiutarsi l’un l’altra.

Proprietà e benefici

Oltre che l’effetto antizanzare della catambra, questa pianta è di tipo repellente, quindi insettifugo, e non insetticida: ciò significa che le zanzare non rimangono uccise, come accadrebbe con un normale prodotto chimico, ma sono semplicemente allontanate dalla chioma della pianta e dall’area circostante.

pianta antizanzare
Pianta anti insetti (Foto©Intragram-martaz332)

Tossicità

Non risulta essere una pianta tossica a differenza di molti anti insetticidi chimici.

Curiosità

La Catambra (la Catalpa di Ambrogio) è un ibrido che non produce fiori di catalpa, ed è protetta dal marchio commerciale (Trade Mark) Ambrös’ Plants, e dal Brevetto Europeo EU27931 della Ambrogio S.r.l.

2,00€
disponibile
as of 27 Settembre 2022 11:28
11,50€
disponibile
as of 27 Settembre 2022 11:28
19,90€
20,50€
disponibile
2 new from 19,90€
as of 27 Settembre 2022 11:28
1,80€
disponibile
as of 27 Settembre 2022 11:28
Ultimo aggiornamento il 27 Settembre 2022 11:28
Advertisement
Ideatrice e blogger di Coltivare.info, fin da piccola ho vissuto in campagna insieme ai miei genitori che coltivavano e ai miei zii che discutevano di vino e periodi giusti per seminare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.