Come coltivare celosia

La celosia detta anche cresta di gallo o amaranto piumoso è una pianta d’appartamento d’origine tropicale, in particolare essa cresce spontanea in Asia, Africa e America. Queste piante floreali vengono soprattutto coltivate in Europa per la vendita in appartamento; elemento caratterizzante delle celosie e la loro fioritura colorata e folta che s’innalza al di sopra delle foglie.

La cresta di gallo fa parte del regno delle Plantae dell’ordine Caryophyllales e della famigla delle Amaranthaceae.

celosia

Condizioni climatiche per le celosia

Essendo la celosia una pianta che ama il caldo, la temperatura giusta per coltivarla è intorno ai 20-23°C mettendo le piantine all’aperto in piena esposizione solare.  Quando la temperatura scende al di sotto dei 15°C la pianta incomincia a risentirne. Dunque se la regione è a clima temperato è possibile coltivare celosia anche all’esterno per adornare giardini e aiuole, in caso contrario meglio tenerle all’interno di appartamenti o in vasi da poter subito ritirare quando la temperatura si abbassa.

Riproduzione per seme

Se possedete già qualche cresta di gallo, invece di comprarne altre potete riprodurle per seme.  A marzo prendete un contenitore con del terriccio, disponete i semi e versate su una spolverata di terreno. Conservate la cassetta in una zona a 20°C parzialmente in ombra, quando il terriccio è asciutto innaffiate.

Trapianto

Una volte che i semi si sono trasformati in piantine passate al trapianto in giardino o in vaso. Usate un miscuglio formato da un buon terreno fertile, torba e sabbia grossolana, il pH ottimale deve essere intorno a 6-6,4. Non è necessario in rinvaso perché è una pianta annuale.

Irrigazione

La cresta di gallo ha bisogno di pochissima acqua, innaffiatela solo quando notate la terra asciutta e sempre con una quantità ridotta. Basta un irrigazione più abbondate per far marcire le radici.  Essendo una pianta tropicale ama l’umidità quindi d’estate nebulizzate le foglie per rinfrescarla, cercate di non bagnare i fiori e di farlo la mattina presto in modo che la sera, quando la temperatura si abbassa, la pianta torni asciutta.

Se le creste di gallo sono in vaso ricordatevi di togliere sempre l’acqua da sottovaso, perché questa potrebbe causare ristagni d’acqua e farla marcire.

coltivare Celosia

Concimazione

Effettuate la concimazione a maggio usando un buon fertilizzante liquido diluito nell’acqua di annaffiatura una volta la mese. Quando la pianta inizia a fiorire occorre concimazione con maggiore frequenza (ogni due settimane), diminuendo però leggermente le dosi

Fioritura

La fioritura dipende un po’ dalla specie di celosia, in media inizia a fine primavera e prosegue per tutto l’autunno.

Potatura

Quando la pianta non è in fiore potatene la cima, cosi da infortirla e ottenere più fiori.

Moltiplicazione

Per ottenere altre piantine si procede per seme.

Malattie e parassiti

Se la pianta inizia a crescere lentamente o ad avvizzire vuol dire che è stata irrigata troppo o concimata male o che ha subito sbalzi di temperatura. Se notate che il terriccio è molto bagnato rinvasate immediatamente le piantine eliminando quelle marcie, se il problema non è l’irrigazione trasferite le creste di gallo in una zona calza.

I loro peggior nemico sono i pidocchi, che si stanziano sotto le foglie, in questo caso bisogna correre ai ripari con prodotti specifici antiparassitari.

Celesia in vaso d’appartamento

Se le piante sono coltivate all’interno d’appartamento ricordatevi sempre  di metterle in una zona calda della casa e luminosa. Soprattutto d’estate fate attenzione a non posizionare i vasi vicino a vetrate o finestre perché i raggio solari attraversando il vetro funzionerebbero da “lente” bruciando completamente la pianta.

Per piante in vaso mettete sul fondo della ghiaia e cocci per favorire il deflusso dell’acqua, poi riempite il tutto con del terriccio morbido, sabbioso, mescolato con torba e compost.

Celosia argentea

Originaria dell’Asia tropicale, è la specie principale da cui derivano tutte le altre. Essa può raggiungere un metro d’altezza, ha foglie grosse e verde scuro e fiori bianchi quasi argentato. Dalla celosia argentea derivano:

  • Celosia argentea cristata: È detta cresta di gallo, ha foglie verde brillante e fiori che vanno dal giallo fino al rosso/viola, sono raccolti in mazzolini larghi 10-12 cm. A secondo del paese la celosia argentea cristata prende nome diversi: in Itala e Spagna si chiama cresta di gallo, in Messico flor de terciopelo (fiore di velluto), in Africa soko yokoto (fai tua marito grasso e felice). In Africa sono abituati a mangiare sia i fiori che l’arbusto.

cresta di gallo fiore

  • Celosia argentea plumosa: Conosciuta con il nome di amaranto piumoso è alta massimo 40 cm con fusto carnoso e foglie ovali. I fiori di questa specie vengono spesso essiccati e conservati in quanto mantengono il loro colore per diverso tempo

coltivare celosia

  • Celosia Caracas: La fioritura di color cremisi avviene sul finire dell’estate.

Celosia

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.