giardino desertico

Come coltivare dasylirion o cucchiaio del deserto

La dasylirion, o comunemente conosciuta come cucchiaio del deserto, è una pianta ornamentale, molto apprezzata per il suo fogliame. Scopriamo qualche nozione in più su questa pianta.

Dasylirion

Originarie del Sud-Ovest degli Stati Uniti e largamente diffuse fino alle zone aride e desertiche del Messico del Nord, New Mexico e Texas. La specie più rappresentativa del genere è la Dasylirion wheeleri. Si tratta di una pianta perenne sempreverde ad accrescimento lento, in condizioni climatiche adatte raggiunge i 15 metri di altezza solo dopo 15/20 anni dall’impianto. Ha un solo fusto largo circa 40 cm e di consistenza sugherosa.

coltivare piante grasse

dasylirion longissimum

Esposizione e Terreno

Questa pianta grassa ama l’esposizione a mezz’ombra. Tollera abbastanza bene anche a brevi periodi temperature di pochi gradi sotto lo zero, purché non siano frequenti e il terreno sia ben secco. Ha bisogno di un terreno sciolto e ben drenato. Il terreno deve essere sempre mantenuto leggermente umido, anche se si adatta bene a tutti i tipi di terreno.

Irrigazione

L’irrigazione varia in base al periodo dell’anno. In primavera ed in estate le annaffiature devono essere regolari ogni 2/3 giorni, con il terreno che deve poter restare leggermente umido fra un’innaffiatura e l’altra. Le innaffiature potranno diminuire ma non sospenderle d’inverno e d’autunno.

Concimazioni

La dasylirion, va concimata durante il periodo vegetativo, da aprile a settembre, con fertilizzante liquido specifico per piante verdi, diluito nell’acqua delle annaffiature.

Rinvaso

Questa pianta succulenta, va rinvasata una volta ogni 2/3 anni, secondo necessità, o quando le radici fuoriescono dai fori di drenaggio dell’acqua delle annaffiature.

Moltiplicazione

La moltiplicazione della dasylirion, si riproduce per seme, o per divisione dei polloni radicali.

giardino desertico

dasylirion

Potatura

La pianta di dasylirion, non va potata, ma vanno esportate solo le foglie secche.

Malattie e Parassiti

La pianta di dasylirion, è una pianta molto resistente e difficilmente soggetta dall’attacco da parte dei nemici.

Quelli che però l’attaccano sono il ragnetto rosso, la cocciniglia e gli afidi. Tra le malattie troviamo il marciume delle radici.

Benefici e proprietà

La pianta di dasylirion viene utilizzata come pianta ornamentale, ma prima veniva spesso utilizzata la polpa come bevanda che ancora oggi in alcune zone del Messico viene prodotta, e la parte legnosa essiccata come legna da ardere o per costruzione.

Varietà di Dasylirion

Ci sono varie specie di piante con foglie lunghe e strette, le più conosciute sono: la Dasylirion glaucophyllum, dotata di un fusto lungo circa 50-60 cm. La chioma è formata da una rosetta di foglie di colore grigio-azzurro e con apici interi.

Poi c’è la Dasylirion serratifolium, che ha un fusto molto corto sormontato da un ciuffo di foglie di un bel colore grigio-azzurro, lineari lunghe 1 m di lunghezza, con i margini spinosi, apici appuntiti e spesso sfilacciati.

Infine c’è la Dasylirion longissimum, forma un albero di circa 2,5 m con tronco tozzo. La chioma è composta da un ciuffo di foglie quadrangolari, rigide, lunghe 1/2 m. Le foglie sono di colore verde e prive di spine.

 

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.