dipladenia sundaville

Come coltivare dipladenia

Per gli amanti di terrazzi o giardini colorati e rigogliosi ma dai tempi sempre rigidi e carenti di attenzioni, la pianta di dipladenia, originaria della Bolivia e appartenente alla famiglia delle Apocynaceae, si rivela un’ottima alleata. Questo per la copiosità della fioritura e delle foglie sempre verdi e le attenzioni minime che richiede. La dipladenia, infatti, è ottima per poter fronteggiare terrazzi o giardini spogli, è rapida nella crescita e stupisce per l’elevata quantità di fiori che riescono a sbocciare nel periodi di fioritura.

Pianta di dipladenia

Nonostante le varietà presenti in natura, la pianta di dipladenia presenta degli standard caratteristici che la rendono quasi sempre la stessa. Se questa pianta è apprezzata dai più è soprattutto per la bellezza dei fiori imbutiformi. Questi possiamo trovarli in natura bianchi, rosa o rossi. Nella maggior parte dei casi è utilizzata come pianta rampicante per ravvivare i giardini. Il vivace colore dei fiori è sempre accompagnato da un fogliame lucido che la rendono esteticamente ineccepibile.

dipladenia potatura

Dipladenia fiore (Foto©Pixabay)

Dove e come coltivare dipladenia

Se siete nuovi nel mondo del giardinaggio, la dipladenia può sorprendere le aspettative e rivelarsi una fedele compagna per abbracciare il nuovo hobby. Questo perché la cura della pianta richiede il minimo sforzo per il massimo rendimento. Un giardino rigoglioso e colorato sarà il risultato di una buona coltivazione per nulla impegnativa. Qui di seguito alcune dritte su dove e come coltivarla al meglio.

Clima e terreno ed esposizione

Come si evince dal nome dipladenia, o meglio ancora sundaville, questa pianta predilige i climi caldi o miti e l’esposizione al sole. Nonostante ciò, proprio per la poca cura che necessita, la sundaville può sorprendere i più perchè capace di fiorire anche in zone di semi ombra. Sebbene quest’ultimo cambio di esposizione porti poi a una fioritura più scarna. La pianta di dipladenia teme il gelo, quindi è severamente vietato piantarla dove le temperature scendono sotto gli 8°C. Per quanto concerne il terreno, predilige quelli ben drenati, sciolti e ricchi di sostanze nutritive. Essendo una pianta tropicale veloce nella crescita, è bene concimare spesso il terreno nel quale è piantata. Se la coltivazione avviene in vaso, è bene aggiungere al terreno ghiaia o sabbia.

Irrigazione

Lo step dedicato all’irrigazione della dipladenia è elementare: bisogna innaffiare la pianta ogni qual volta il terreno si presenti asciutto. E bene evitare i ristagli ed è raccomandato, soprattutto in primavera e in estate, innaffiarla una volta a settimana.

dipladenia esposizione

Dipladenia mandevilla (Foto©Pixabay)

Fioritura

La fioritura è l’aspetto più affascinante per la pianta di dipladenia e avviene in primavera e durante tutta l’estate. In poco tempo e con le accortezze di cui sopra, si assisterà ad un vero e proprio trionfo di fiori e colori. Il numero esoso di sbocci è il punto chiave per il quale in molti scelgono la sundaville per abbellire i propri terrazzi e giardini che scelgano la soluzione rampicante o non. Al termine della stagione e della fioritura è consigliata una potatura.

 Potatura della dipladenia rampicante

Abbiamo già detto che il numero di fiori è elevato. Questi sbocciano sui rami nuovi ed è quindi necessario a fine stagione alleggerire il carico della pianta con una potatura. Questo servirà a favorire la fioritura della successiva stagione e la velocità con la quale la pianta rampicante continuerà il proprio percorso di crescita. Grazie alla potatura si eviteranno anche scarni e lignificati rami.

Malattie e parassiti della dipladenia

Se è vero che la crescita impetuosa della pianta favorirà l’ego del vostro pollice verde, è anche vero che la pianta di dipladenia non è esente dal contrarre malattie o parassiti che ne favoriranno la dipartita. Ecco perché bisogna prestare attenzione ad alcuni campanelli d’allarme. I principali parassiti che si annidano nelle piante di sundaville sono i ragnetti rossi, che prolificano durante il caldo asciutto. Per debellare questo fastidio basterà bagnare bene le foglie della pianta. Altri parassiti, seppur rari, sono la cocciniglia cotonosa o farinosa, riconoscibili perchè simili a piccoli batuffoli di cotone. In questo caso è necessario intervenire con antiparassitari, preferibilmente naturali.

dipladenia malattie

Campanella rampicante (Foto©PIxabay)

Varietà di dipladenia: dipladenia rossa, bianca e rosa

Quando parliamo di dipladenia, sundaville o mandevilla, stiamo trattando la stessa tipologia di pianta. Questo perchè la dipladenia presenta in natura circa 30 varietà; tra le più conosciute abbiamo la dipladenia bianca, che si differenzia per i 4 metri di altezza e i fiori imbutiformi di colore bianco con la gola gialla; la dipladenia splendens, ovvero rosa, riconosciuta soprattutto per la grandezza dei fiori e l’accentuato profumo; la dipladenia rossa, chiamata anche dipladenia sanderi, che presenta fiori rossi dalla gola gialla ed è la più diffusa, non chè favorevole, per la coltivazione in vaso; e infine la rara dipladenia gialla, che presenta un corposo fogliame verde e il fiori di colore giallo intenso.

Significato dei fiori: la dipladenia

La pianta di dipladenia è uno dei fiori maggiormente regalati. Ma in quanti ne conoscono il significato? Questa simboleggia il superamento dei problemi o l’uscita da una situazione difficile.

pianta con fiori a campana

Campanelle fiori rampicanti (Foto©Pixabay)

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.