erba aglina
Erba aromatica (Foto©Instagram- c_no83)
Advertisement

L’erba aglina ha un sapore simile a quello dell’aglio ma leggermente più delicato, è molto apprezzato nel nostro paese e anche nel resto del mondo. È anche comunemente chiamato aglio cinese. Oltre ad essere utilizzato in cucina viene coltivato anche come pianta ornamentale, essendo appunto anche una pianta molto bella.

Molti non conosco questo tipo di pianta e non la utilizzano specie in cucina per valorizzare molti piatti, ma è davvero un valido sostituto all’aglio, soprattutto per persone che non sono in grado di digerirlo o non ne apprezzano il sapore forte o semplicemente per evitare l’alitosi.

Erba aglina

Ma passiamo più in dettaglio a parlare dell’erba aglina, appartiene alla famiglia delle Lilaceae, come appunto l’aglio, la cipolla, lo scalogno, il porro e l’erba cipollina, inoltre l’erba aglina è una pianta perenne.

La pianta di erba aglina è una bulbosa dal bulbo di forma ovale. Ciò che contraddistingue questa erba è il suo profumo di aglio ma più delicato, che viene rilasciato dalle foglie verdi, lunghe circa 40 centimetri, piatte e lisce. Presenta inoltre anche dei fiori di colore bianco crema, a forma di stella che fioriscono da Giugno a Settembre e rilasciano un profumo delicato.

erba aglina coltivazione
Erba aglina fiori (Foto©Instagram-
alovelychickenslife)

Come coltivare erba aglina

Essendo una pianta molto rustica è facilmente coltivabile e cresce molto velocemente e con molta facilità.

Il terreno ideale è quello ben drenato e ricco di sostanza organica in grado di fornire i giusti nutrimenti alla pianta. L’erba aglina necessita di una buona quantità di irrigazione, facendo molta attenzione alla giusta umidità del terreno, senza eccedere nella quantità, altrimenti si rischierebbe di far marcire le radici.

L’esposizione ideale è quella della mezza ombra se il clima si fa troppo arido in estate e in pieno sole durante la primavera, così da favorire una maggiore crescita. Durante il periodo invernale non vi preoccupate se la pianta apparirà non in vita, è soltanto in riposo vegetativo, in primavera tornerà ad essere splendete.

Raccolto e conservazione

Infatti proprio in primavera si potranno raccogliere le prime foglie fresche e potranno essere facilmente conservate in frigorifero oppure potrete tagliarle e riporle in congelatore o essiccarle. L’erba aglina si può tranquillamente coltivare anche in serra riscaldata, pertanto si potranno raccogliere le foglie anche durante l’inverno o anche in altri periodi dell’anno e utilizzarle per varie ricette.

In cucina si usa prevalentemente fresca, avendo un sapore più delicato dell’aglio l’aroma si perde facilmente, ma un aspetto molto positivo è quello di non recare problemi di digeribilità e di alitosi che invece arreca l’aglio. Si consiglia di utilizzare l’erba aglina per piatti sia di carne che di pesce proprio come si fa con l’aglio.

Ideatrice e blogger di Coltivare.info, fin da piccola ho vissuto in campagna insieme ai miei genitori che coltivavano e ai miei zii che discutevano di vino e periodi giusti per seminare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.