gerbera cura

Come coltivare gerbere

Le gerbere da sempre hanno avuto il pregio di saper decorare i nostri ambienti in modo impeccabile, regalando quel pizzico di allegria del quale tutti abbiamo bisogno, soprattutto per i loro fantastici colori. Potrebbe essere quindi molto interessante andare alla scoperta di questo fiore, sia andando a capire come si coltiva nel modo più esplicativo possibile, ma anche da dove proviene, quali sono le sono le sue proprietà e- cosa ancora più curiosa- il suo significato.

Gerbera

La gerbera è una pianta erbacea, facente parte della famiglia delle Asteraceae e originaria dell’ Africa, Asia e Sudamerica. In Italia questo fiore è alquanto recente, infatti è stato introdotto da un fioricoltore tedesco tra il 1925 e il 1930, ma si è diffuso solo durante il 1950. Della Gerbera la parte più apprezzata è sicuramente il fiore che si erge su un lungo stelo coperto da una peluria bianca. La corolla è simile a quella di una margherita, ma sicuramente più vistosa dati i colori vivaci; proprio per questo il fiore è ottimo come elemento ornamentale.

gerbera significato

La gerbera (Foto©Pixabay)

Come, dove e quando coltivare gerbere

La gerbera non è una pianta molto esigente, quindi coltivarla è alquanto facile. Puoi piantare una giovane piantina per poi farla sviluppare sia in un vaso (che sia abbastanza grande per permetterle una crescita tranquilla) sia in pieno terreno se l’inverno non è troppo rigido. C’è da considerare che questa è una pianta perenne, di conseguenza non esiste uno specifico periodo dell’anno durante il quale la si deve coltivare. Nonostante ciò consiglio vivamente la stagione autunnale, di modo che la fioritura sia pronta per l’estate e possa abbellirti o la casa o il giardino di colori splendenti.

Terreno ed esposizione

Il terreno è quello tipico da giardinaggio, assicurati però che sia ricco di sostanza organica e che non sia troppo compatto, ma piuttosto leggero. La leggerezza del terriccio permette che l’acqua scoli più agilmente e che non si creino ristagni. Sicuramente la gerbera, data la sua provenienza, è più adatta all’esposizione al sole, ma che non sia diretta. Cerca cosi di coltivarla in un ambiente simile a quello che c’è nei luoghi d’origine. Le temperature notturne ideali per questa pianta sono intorno ai 15°C, mentre quelle diurne arrivano massimo a 25°C; insomma l’ideale è un clima mite.

gerbera fiore

Fiore gerbera (Foto©Pixabay)

Irrigazione

Devi stare molto attento all’irrigazione che deve essere regolare, in modo che il terreno rimanga umido, ma che non presenti ristagni d’acqua. Intensifica le innaffiature durante il periodo della fioritura, quindi tra maggio e ottobre solitamente- anche per rendere la Gerbera più rigogliosa.

Concimazione

Anche la concimazione ha bisogno di maggiore costanza, soprattutto durante il momento della formazione dei germogli. Concima la pianta ogni 15 giorni con un concime liquido ben diluito nell’acqua. Se desiderassi una fioritura molto presente ti consiglio di comprare dei concimi con un alto quantitativo di potassio e fosforo. Ancora più importante, controlla bene che il concime abbia tutti i microelementi utili a una corretta crescita della pianta, quali sono:

  • Magnesio (Mg);
  • Ferro (Fe);
  • Manganese (Mn);
  • Rame (Cu);
  • Zinco (Zn);
  • Boro (B);
  • Molibdeno (Mo).

Fioritura

Dato il suo habitat naturale è una specie estiva sicuramente con una fioritura molto lunga, infatti nella maggior parte delle specie fiorisce dalla primavera fino ad autunno inoltrato.

gerbere fiori

Gerbere bianche (Foto©Pixabay)

Moltiplicazione

La gerbera può essere moltiplicata in tre modi differenti: tramite seme, divisione della pianta o tramite micro talea. C’è da dire che ognuna di queste tecniche ha i suoi difetti, infatti tramite il seme non si assicura la nascita di un esemplare uguale alla madre; la seconda dà origine a poche piante e la terza è quasi impossibile da svolgere in un contesto domestico, quindi la tralasceremo in questo paragrafo. Andiamo a vedere come si svolgono queste tecniche. Se vuoi moltiplicare la pianta per seme ti consiglio di interrare i semi in una bacinella piena di un composto formato da torba e sabbia in parti uguali. Sistemate il tutto in un posto all’ombra con una temperatura che va dai 20°C ai 25°C, inumidite costantemente il terreno e coprite la vaschetta con un telo di plastica; aspettate la germinazione. A germinazione avvenuta la germinazione, rimuovi il telo di plastica e sposta la cassetta in un posto più soleggiato. Potrai effettuare il rinvaso quando la piantina sarà abbastanza grande da poterlo sopportare. Puoi svolgere il secondo metodo quanto la pianta è a riposo dall’irrigazione. Durante il travaso o trapianto seziona la gerbera in quattro parti, ripulisci quest’ultime dall’eccesso di terra e ripulisci anche le radici; fatto ciò puoi piantare le diverse parti in vasi singoli.

Malattie e parassiti delle gerbere

Possiamo dire che la gerbera è attaccata da tutti quei parassiti e malattie che comunemente infestano le piante. Troviamo infatti tra le malattie che infestano la gerbera il marciume basale, quale si forma tramite il ristagno idrico e ingiallisce la pianta fino a farla marcire completamente; per evitare questa malattia è meglio irrigare bene la pianta. Possiamo citare poi il mal del colletto, quale si presenta con un marciume secco e bruno all’altezza del colletto, questa patologia comporta una crescita stentata; per combatterla consiglio di impiegare prodotti a base di Tolclosof- metile. Abbiamo poi la muffa grigia, quale si manifesta su steli e boccioli attraverso muffe molli e chiare, predispongo poi alla malattia gli ambienti troppo umidi; consiglio di intervenire con prodotti specifici.

Tra i parassiti della pianta vi sono il comunissimo ragnetto rosso; gli afidi e tarso mena, quali si combattono tutti tramite l’utilizzo di prodotti specifici. Abbiamo poi le larve di lepidotteri, quali creano erosioni fogliari; in questo caso puoi intervenire nelle ore serali bagnando la pianta con enormi volumi di acqua.

significato dei fiori gerbera

Pianta gerbera (Foto©Pixabay)

Coltivare gerbere in vaso

Come già ho detto è possibilissimo coltivare la gerbera nel vaso se volessi posizionarla all’interno del tuo appartamento. L’operazione è molto semplice: devi solo piantare una piccola piantina in un vaso di media grandezza che contenga un terriccio unito a una miscela di torba e sabbia in modo da favorire un giusto drenaggio. Quando la gerbera sarà abbastanza robusta da poter sopportare un rinvaso, piantala in un vaso più grande in modo da favorirne la crescita.

Proprietà e usi delle gerbere

Oltre ovviamente a utilizzare la gerbera a scopo decorativo, potresti pensare di introdurla nella tua abitazione per depurare l’aria, se piantassi una gerbera mini, infatti questa è una delle proprietà di questa pianta che presenta anche una grande capacità nell’assorbimento della trielina.

composizioni gerbere

Coltivazione gerbere (Foto©Pixabay)

Varietà di Gerbere

Esistono tantissime varietà di gerbere che più che altro si distinguono tra loro per forma e colore, anche questi tantissimi e di tutti i toni. Andiamo a vedere i tipi di gerbera più conosciuti. Abbiamo la Foglia verde, una delle specie originarie, questa ha un infiorescenza a foglia stretta e presenta un classico colore rosa. C’è poi la Jameson che è una varietà tra le più colorate, lo stello raggiunge i 60 cm e i petali colorano lo spazio di giallo; rosso; arancione o bianco. Esiste anche la delicata gerbera mini con uno stelo di 30 cm e una corolla che lascia ampio spazio alle tonalità di colore.

Significato dei fiori: gerbera

La gerbera come è plurima nei colori lo è anche in quello che significa, infatti a ogni colore è legato uno specifico significato. Le gerbere rosa, per esempio, esprimono affetto verso la persona che le riceve, mentre le gerbere rosse così come le rose esprimono forte passione. La gerbera arancione, invece, simboleggia incontenibile allegria, differentemente dalla gerbera gialla che esprime lusso e benessere. Infine come non posso non citare la gerbera viola che esprime grande timidezza.

coltivazione gerbera

Fioritura gerbere (Foto©Pixabay)

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.