Come coltivare patata americana

Pianta sana e produttiva, di facile coltivazione, ricca di fibre, potassio, e  zuccheri, la patata americana è l’elemento adatto per i dolci e per l’alimentazione degli sportivi. Scopriamo insieme tutte le caratteristiche e come coltivarla al meglio.

La pianta della patata americana

Il nome scientifico della patata dolce è Ipomoea batatas e si tratta di specie botanica appartenente alla famiglia delle Convolvulacee, originaria del Sud America. Il nome deriva dal fatto che essa è caratterizzata da radici tuberose, grosse e carnose con un sapore dolciastro. È totalmente diversa dalla classica patata che siamo abituati a vedere e mangiare e anche la pianta è differente. E’ una pianta erbacea perenne che presenta foglie lobate o palmate. Essa è caratterizzata da bellissimi fiori di media dimensione e pertanto è usata anche a scopo ornamentale. A seconda della specie i colori della buccia variano: si va dal rosso al viola e dal marrone al bianco. Anche la polpa può variare dal bianco al giallo, all’arancio o al viola.

patata americana pianta

Patate americane dolci (Foto©Pixabay)

Come coltivare patate dolci

La coltivazione di questo tipo di patate è diverso da quelle nostrane; in Italia ad esempio non sarebbe possibile in quanto il clima è sfavorevole. Bisogna partire partire da apposite talee erbacee che possono essere facilmente auto prodotte da due patate della stessa specie e conservando i tuberi in ambienti con temperatura abbastanza elevata. I tuberi vanno inseriti in un vaso – un tubero per ogni vaso- e conservati in un ambiente abbastanza caldo, aspettando che germoglino. Si consiglia di coltivare le patate dolci in campo solo in luoghi favoriti da alte temperature; in altri casi è preferibile che coltivazione avvenga in casa, disponendo il vaso vicino ad una finestra o nei pressi di un calorifero. Durante questo periodo è fondamentale sempre controllare la temperatura: non deve mai scendere sotto i 15 gradi, soprattutto di notte, altrimenti si rischia la morte della pianta

Messa a dimora delle patate americane per talea

Quando i tuberi iniziano a germogliare bisogna lasciare che i germogli raggiungano almeno 15 cm e possiedano 5-6 foglie. A quel punto è possibile staccarli e metterli a dimora. Questo processo consiste nel preparare un terreno, zappandolo con una vangatura di 25-30 cm, e poi seminare i germogli distanza di 70-80 cm tra le file e 40-50 cm sulla stessa fila.

Quando piantare le patate

La piantagione deve essere fatta a Marzo, ponendo i tuberi in un vaso di circa 15 cm di diametro (lasciandone fuori dal valo circa un terzo), dopo averlo riempito con terriccio soffice e ricco di materia organica, adatto alle semine.

patata americana pianta

Batata americana (Foto©Pixabay)

Clima e terreno

La patata americana va coltivata in ambienti con temperature medie di 24 °C ed in posti soleggiati. In particolare il giorno da temperatura deve essere superiore ai 21°C e di notte non deve scendere al di sotto dei 15°C. La pianta infatti necessita del sole per svilupparsi al meglio ma la siccità può esserle fatale. Il terreno deve essere drenato, fertile e ricco di Sali minerali. Esso deve essere preparato e zappato prima della semina.

Irrigazione

Non è una pianta che necessita di frequenti irrigazioni. Bisogna irrigate al momento della messa a dimora e in modo più frequente nelle prime due settimane successive all’impianto. Poi basterà irrigare solo nei lunghi periodi di siccità.

Concimazione

Se il terreno è già stato precedentemente coltivato non servirà concimarlo, ma basterà zappettarlo per favorire il processo di rigenerazione. Se invece è la prima volta che viene coltivato si può preparare utilizzando fertilizzanti disponibili in commercio e zappando leggermente per favorire la distribuzione omogenea del fertilizzante.

coltivazione patate dolci

Coltivazione patata americana (Foto©Pixabay)

Fioritura

Questa pianta è utilizzata anche a scopo ornamentale perché, se coltivata in idrocoltura, presenta bellissimi fiori. Per farla fiorire basta immergere la patata in un recipiente d’acqua, lasciando il tubero sollevato dal fondo e facendolo fuoriuscire dal vaso. Bisogna disporla alla luce diretta del sole e nel giro di pochi mesi sarà diventata una bellissima pianta.

Raccolto e conservazione

Il raccolto può essere fatto da fine settembre a metà ottobre e la conservazione delle patate deve avvenire il luoghi asciutti, lontano da batteri che possano attaccarle.

Moltiplicazione delle patate dolci

La riproduzione delle patate americane può avvenire per seme, in primavera, anche se non sempre dal seme si ottengono piante identiche alla madre. Oppure in estate può avvenire tramite le apposite talee. O ancora si possono far radicare i tuberi.

patate rosse americane

Coltivazione patata americana (Foto©Pixabay)

Malattie e parassiti delle patate americane

Le patate americane, e soprattutto i giovani germogli, possono essere colpite dagli afidi e dagli acari. È facile, inoltre, che la pianta sia invasa dal marciume: un terreno poco drenato o una scarsa irrigazione sono le cause più frequenti. La coltivazione della patata americana, per questi motivi, non è facile e a prova di tutti, come vuole un luogo comune: essa richiede attenzione e costanza nelle cure.

Consociazioni

Il terreno può ricevere maggiori benefici se, alla monocoltura, si sostituiscono le coltivazioni vengono associate. Se si piantano fagioli a solchi alterni con le patate, è stato dimostrato che in alcuni anni che, non solo la presenza degli insetti è minore, ma i due elementi danno benefici gli uni agli altri: le patate tengono lontano il tonchio delle fave e i fagioli riducono l’attività della dorifora.

patate americane coltivazione

Coltivare patata americana (Foto©Pixabay)

Proprietà e Benefici

Questa specie di patata ha scalato il primo posto della classifica sui vegetali più salutari fatta dall’ associazione americana Center of Science in the Public Interest (CSPI). La polpa e soprattutto la buccia presentano un’elevata concentrazione di sostanze benefiche. Le patate dolci, infatti, sono ricche di minerali, vitamine, fibre e antiossidanti. Rispetto alle patate normali, esse hanno un indice glicemico più basso e nella buccia si trova una sostanza detta Cajapo, che ha effetti benefici sulla riduzione del colesterolo.

Specie di patate americane

In base alle varietà, la patata americana può presentare polpa e buccia di colore differente: si parla così di patata americana a pasta rossa, arancione o gialla così come mostrato nella foto in basso. Ne esistono oltre 400 tipi al mondo ma le più famose sono quelle dalla polpa umida con la carne arancione.

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.