frangipane fiore
Pianta frangipane (Foto©Pixabay)
Advertisement

Una pianta davvero interessante e meravigliosa è la plumeria o meglio conosciuta come Frangipani, nome derivato da Muzio Frangipani, personaggio nobile italiano che creò un profumo che appunto ricordava il profumo dei fiori di Plumeria. È originaria dalle zone tropicali dell’America e dei caraibi, ma è apprezzata in tutto il mondo per i suoi fiori bellissimi.

La pianta di plumeria o frangipani

La così detta Frangipani appartiene alla famiglia delle Apocynaceae ed è definita dagli studiosi di botanica un vero e proprio gioiello della natura, proprio perché si tratta di una pianta che ricorda a pieno il suo paese di origine e non solo per la sua bellezza ma anche per il suo profumo inebriante. Nei paesi d’origine la pianta è in grado di arrivare a dimensioni davvero grandi, nonostante ciò però i rami e il fusto non sono legnosi ma rimangono fibrosi e all’interno sono ricchi di un lattice biancastro.

Le foglie sono di colore verde e a seconda della specie possono essere perenni o cadere durante l’inverno. Passando invece ai fiori stupendi, possiamo dire che sono abbastanza grandi tra i 5 e i 10 cm, con 5-7 petali e con colori che variano dal bianco, rosa, rosso, varie tonalità del giallo e arancione.

Il frutto è a coppia e contiene numerosi semi, è un baccello è più o meno lungo 2 cm, formato da una parte in carne che contiene l’embrione e la parte centrale che sembra un ala.

frangipani
Frangipane pianta (Foto©Pixabay)

Coltivare plumeria: quando e dove

La plumeria non è una pianta difficile da coltivare, ma essendo una pianta tropicale, bisognerà avere delle accortezze per quanto riguarda il clima, l’esposizione e l’irrigazione. Quindi non è una pianta che sopporta il freddo, adorano il caldo quindi il posto ideale sarebbe il giardino e soprattutto in pieno sole.

Il problema però sarà ovviamente l’inverno, la temperatura per avere una plumeria in salute non deve scendere al di sotto dei 5 gradi, altrimenti la si potrebbe addirittura portare alla morte.

L’ideale sarebbe piantarla in un vaso e spostarla durante il periodo invernale, in modo che non prenda troppo freddo.

Terreno

Il terriccio è fondamentale per questa pianta, deve essere di buona qualità per assicurarsi una buona crescita e fioritura. Il terreno deve essere in grado di mantenere la giusta umidità per alcuni giorni e drenare invece l’acqua in eccesso in caso di bisogno. Quindi la miscela di terriccio potrebbe essere ad esempio: una parte di sostanza organica, una parte di sabbia grossa, una parte di corteccia grossolana, una parte di terriccio fertile.

Esposizione

Come già anticipato, l’esposizione è l’aspetto essenziale per la sopravvivenza di questa pianta, essendo appunto una pianta tropicale. La plumeria necessita di molto sole diretto, il più possibile, quindi posizionatela in un luogo in cui il sole picchia tutto il giorno.

Durante l’inverno bisognerà proteggerla dal freddo quindi si consiglia di non lasciarla in giardino alle intemperie ma riporla in casa, in una posizione dove può comunque godere di luce naturale.

pianta tropicale
Fiore bianco e giallo (Foto©Pixabay)

Trapianto e rinvaso

Il francipani si rinvasa nel mese d’aprile, con le prime belle giornate e andrebbe fatto ogni anno, per permettere alle radici di continuare a crescere in un contenitore più grande. La dimensione del vaso è un aspetto importante infatti, dovrà essere un pochino più grande di quello precedente.

Un modo facile per calcolare la dimensione del vaso è quello di calcolare 4 litri per ogni 30 cm di altezza della pianta. Non potrete sbagliare.

Irrigazione

Nel periodo estivo e primaverile la plumeria va annaffiata tanto, ovviamente senza esagerare, causando altrimenti dei ristagni d’acqua. Tra un’annaffiatura e l’altra toccate il terreno per vedere se è asciutto, se lo è potrete procedere con l’irrigazione.

Durante il periodo autunnale invece, quando le foglie inizieranno ad ingiallirsi e successivamente cadere del tutto l’irrigazione dovrà avvenire sempre più di rado, fino ad essere completamente sospesa nel periodo invernale.

In inverno questa pianta va in riposo vegetativo, sembrerà del tutto deceduta, ma abbiate fede, in primavera tornerà in tutto il suo splendore.

Concimazione

La concimazione durante il periodo estivo va fatto circa 1 o due volte al mese con del concime liquido da diluire nell’acqua di irrigazione. In autunno e inverno la concimazione va sospesa, come anche l’irrigazione. I concimi danneggerebbero le radici in riposo.

Il concime ideale dovrà avere una giusta dose di azoto, fosforo e potassio, a maggio però un concime più ricco di fosforo garantirà una fioritura più ricca.

Fioritura

Questa pianta, dopo il suo periodo di riposo, regalerà dei fiori meravigliosi a partire dal mese di maggio, fino a fine estate, rendendo i vostri giardini e terrazzi davvero indimenticabili.

plumeria rubra
Pomelia pianta (Foto©Pixabay)

Potatura e cimatura

Essendo una pianta simmetrica, non necessita di potatura, se non per l’eliminazione di rami danneggiati o malati. Lo si può fare ad inizio primavera con cesoie sterilizzate con fiamma o alcool o candeggina.

Moltiplicazione della pianta di plumeria

La plumeria si moltiplica per talea o per seme.

Moltiplicare per seme prelevandolo dalla vostra pianta sarà un processo davvero lungo. Ma vi darà sicuramente molta soddisfazione. I baccelli che contengono i semi vanno tenuti avvolti in una garza finché non si saranno aperti e i semi dispersi. Un baccello può contenere fino a 100 semi.

Prelevare la talea di plumeria è facile e lo si fa in qualunque periodo dell’anno. Ma per essere sicuri è meglio farlo in primavera. Le talee devono essere circa 35-45 cm e tagliate in senso obliquo. Si lascia cicatrizzare il taglio con un fungicida per 7 giorni e successivamente si interra in un composto di torba e sabbia grossa. Va annaffiata in maniera abbondante, dopo circa 6-8 settimane inizierete a vedere i primi germogli.

Malattie e parassiti della plumeria

La plumeria potrebbe essere soggetta all’attacco di cocciniglia bruna o cotonosa, può essere tolta con degli insetticidi specifici. Inoltre se notate delle macchie gialle sulle foglie potrebbe essere in corso una infestazione di ragno rosso che potrebbe danneggiare la pianta. Si elimina prima di tutto mantenendo l’ambiente umido, perché i ragni odiano l’acqua, se però l’infestazione è grave bisogna utilizzare acaricidi specifici.

Coltivare plumeria in vaso

Come abbiamo già detto, è sicuramente più facile coltivare la plumeria in vaso così da poterla spostare con più facilità quando le temperature iniziano ad essere più fredde. Ovviamente ogni anno bisogna cambiare il vaso per permettere alle radici di avere maggiore spazio.

frangipani pianta
Plumeria pianta (Foto©Pixabay)

Consociazioni

Se si pianta la pianta di plumeria in giardino la si può tranquillamente interrare accanto a tantissime verdure e altri fiori. L’importante è mantenere le giuste distanze per far crescere adeguatamente le radici delle piante.

Proprietà e benefici

Dai fiori di può estrarre un olio essenziale davvero profumato che viene largamente utilizzato nella cultura polinesiana, soprattutto per rendere i capelli morbidi e lucidi, oltre a calmare i pruriti e rendere la pelle morbida e liscia, ideali anche per massaggi rilassanti per alleviare lo stress. Cura inoltre anche l’herpes e le verruche.

Varietà di plumeria

Di frangipani ne esistono tantissime varietà in natura, oltre anche a quelle ibride.

Plumeria Rubra, è la varietà più comune che può raggiungere notevoli dimensioni e con fiori di colore bianco, giallo o rosso.

Plumeria obtusa, è la varietà con foglie piccole e fiore bianco con cuore giallo.

Plumeria pudica, è la varietà con petali dei fiori più sottili ma sempre bianchi con il cuore giallo e foglie con forma particolare.

La plumeria frangipani è velenosa?

La plumeria è velenosa. Le bacche e i frutti sono estremamente tossici. Non vanno assolutamente ingeriti. Cercate di fare molta attenzione se avete dei bambini, cercate di tenerli lontani dalla pianta, potrebbero ingerirli facilmente ed essere davvero molto pericoloso.

Significato dei fiori: la plumeria

Nei paesi d’origine i fiori di frangipani vengono regalati agli sposi come segno di amicizia e felicità. In oriente invece la pianta è simbolo di immortalità perché anche dopo la recisione di un ramo i suoi fiori sbocciano. Nel linguaggio nei fiori la plumeria è sinonimo di semplicità e bellezza, oltre alla purezza. Quindi regalare dei fiori di frangipani vuol dire pensare che l’altra persona sia una bella persona, oltre ad essere forte e le si augura di essere felice.

20,18€
disponibile
2 new from 20,18€
as of 6 Dicembre 2021 13:45
10,95€
disponibile
as of 6 Dicembre 2021 13:45
16,99€
18,89€
disponibile
2 new from 16,99€
as of 6 Dicembre 2021 13:45
14,49€
disponibile
5 new from 14,49€
as of 6 Dicembre 2021 13:45
14,49€
disponibile
4 new from 14,49€
as of 6 Dicembre 2021 13:45
Ultimo aggiornamento il 6 Dicembre 2021 13:45
Ideatrice e blogger di Coltivare.info, fin da piccola ho vissuto in campagna insieme ai miei genitori che coltivavano e ai miei zii che discutevano di vino e periodi giusti per seminare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.