Come coltivare tillandsia

Forse l’avrai vista “aggrappata” ad altre piante o su dei sostegni sui quali può crescere: la pianta senza terra  o piante aeree è una valida alternativa per chi vuole qualcosa di particolare in grado di abbellire la propria casa.

La tillandsia viene da molto lontano e ne esistono moltissime specie: sono tutto molto facili da coltivare e si adattano bene a qualunque tipo di ambiente. Scegli dunque quella che farà maggiormente al caso tuo e prova ad iniziare a coltivarla in casa: vedrai che sarà più semplice del previsto.

LEGGI ANCHE: Pianta ananas

Tillandsia, le piante dell’aria

Viene inclusa tra le piante aeree per la sua speciale caratteristica di non ricevere nutrimento dalle radici come tutte le piante, ma bensì dalle foglie, che sono dotate di tricomi in grado di prendere le sostanze nutrienti dall’ambiente circostante senza necessità di utilizzare le radici che invece servono alla pianta semplicemente per rimanere ancorata a terra.

La tillandsia, presente anche in Europa in moltissime varietà, in realtà proviene dalle zone dell’America Latina, dunque è piuttosto abituata ad adattarsi anche a climi secchi o caldi. Appartiene alla famiglia delle Bromeliacee e le sue caratteristiche la rendono davvero originale, soprattutto per quanto riguarda la forma delle foglie: possono essere spinose o senza spine, o anche pubescenti o a scaglie, o ancora lanceolate o filiformi.

I fiori, che si mostreranno tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno, sono caratterizzati da colori particolarmente accesi che risaltano tra le foglie di colori più tenui.

tillandsie

Terreno e irrigazione

Innanzitutto per la coltivazione della tillandsia è meglio partire dai vasi perché, non avendo radici particolarmente ingombranti, non ha bisogno di spazi troppo ampi, anzi, preferisce rimanere in luoghi protetti e chiusi come i vasi che puoi mettere benissimo in una posizione in cui potranno ricevere direttamente i raggi solari, fattore indispensabile per la buona crescita della tua pianta. Il terriccio non deve avere caratteristiche particolari proprio perché il nutrimento deriva dall’esterno attraverso l’azione dei tricomi.

L’irrigazione invece è una pratica molto importante: soprattutto nei periodi più caldi o se comunque la tua pianta sta per lungo tempo in posti piuttosto secchi, devi mantenerla sempre umida. D’estate poi è ottimo fare delle innaffiature ad immersione, ovvero cercare di ricoprire totalmente la pianta di acqua a temperatura ambiente, evitando però le cadute d’acqua a cascata troppo precipitose, che potrebbero indebolire le foglie e i fiori della tua tillandsia.

Moltiplicazione e concimazione della tillandsia

Per la moltiplicazione di queste piante senza radici non devi partire dai semi perché sarebbe davvero molto difficile. Parti invece dai germogli, che potrai trovare alla base di una pianta adulta: prendi la nuova rosetta di foglie nata cercando di trattarla al meglio e poi dovrai semplicemente “attaccarla” con una colla apposita al supporto sul quale vorrai metterla.

Ovviamente, non traendo nutrimento dal terreno, concimarla continuamente non avrebbe molto senso, anche se comunque ogni tanto la concimazione può essere utile per darle vigore. Vanno bene un paio di concimazioni al mese durante il periodo primaverile, ma cerca di diluire molto il concime nell’acqua di irrigazione perché non deve riceverne molto. Scegli un concime liquido che contenga principalmente azoto, fosforo e potassio.

piante senza terra

Parassiti e malattie della tillandsia

La pianta senza terra ha alcuni nemici in comune con altre piante, ovvero afidi e cocciniglie. Ovviamente, in presenza di questi piccoli nemici, dovrai adoperarti utilizzando anticrittogamici specifici che potranno attivarsi e eliminare il problema in poco tempo.

A volte in realtà, soprattutto se l’attacco è all’inizio, puoi provare ad utilizzare metodi più naturali, come l’aglio, la cannella o il sapone nero. Se poi invece vedi che le foglie iniziano a morire, vuol dire che c’è un problema di temperature troppo fredde, quindi devi inevitabilmente spostarla in un luogo più protetto. Se le foglie si inscuriscono, invece, vuol dire che la tillandsia sta ricevendo troppo sole e conviene spostarla un po’ all’ombra.

Coltivare tillandsia in giardino

Sebbene sia più immediato tenerla in vaso, è possibile comunque procedere alla coltivazione della tillandsia anche in giardino. Ama molto l’esposizione alla luce solare, ma cerca di proteggerla per evitare di far diventare più fragili le foglie.

Dovendo sempre aggrapparsi a qualcosa, la soluzione migliore è quella di tenere la pianta sotto altre piante più grandi, magari sotto gli alberi, così potrà anche rimanere a mezz’ombra nei periodi più caldi.

piante d'aria

Curiosità sulla tillandsia

Non solo è particolare per ricavare nutrimento attraverso i tricomi delle foglie, ma questa tillandsia è anche detta pianta mangia smog grazie ai suoi ricettori che le permettono di raccogliere dall’aria gli agenti inquinanti e tutte quelle sostanze nocive alla salute.

È inoltre opportuno averla in casa perché, oltre allo smog, sembra anche che riesca a “mangiare” le radiazioni provenienti da cellulari, telefoni di vario tipo, televisori e computer. A ciò si aggiunga il fatto che ripulisce l’aria dall’umidità: cosa si può volere più di così? La tillandsia è proprio una pianta da tenere in casa.

Principali specie o varietà

Come abbiamo detto, di varietà di tillandsia ne esistono davvero moltissime: la più diffusa è sicuramente la tillandsia cyanea, che arriva circa a mezzo metro di altezza ed è conosciuta per il suo fogliame persistente. C’è poi la tillandsia usneoides, detta anche “muschio spagnolo”, spesso utilizzata all’interno di composizioni.

Abbiamo anche la tillandsia ionantha che viene invece dalle terre messicane e non ama molto l’umidità, tanto da preferire notevolmente le alture o le zone collinari. La tillandsia aeranthos ha dei fiori bellissimi e proprio per la sua fioritura è diventata una bellezza molto nota. Infine ricordiamo la tillandsia xerographica, famosa per gli steli floreali appiattiti e le brattee di colore roseo.

piante d aria

tillandsia cyanea(foto©Instagram-andreinaguardia)

muschio spagnolo

tillandsia usneoides(foto©Instagram-mrhorticulture)

tillandsia

tillandsia ionantha(foto©Instagram-chi98_t)

piante mangia smog

tillandsia aeranthos(foto©Instagram-mariane_mineiro)

piante aeree

tillandsia xerographica(foto©Instagram-
tjkoi)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *