germogli di crescione

Come coltivare crescione

Il crescione dei giardini o crescione inglese è una pianta annuale interessante da coltivare nell’orto, anche se poco conosciuta. È una pianta rustica, non richiede molti interventi in fase di crescita, resiste bene al freddo inoltre si caratterizza per l’adattamento a diversi tipi di terreno.

Crescione

Il crescione comune o “Lepidium sativus” è chiamato anche agretto o crescione inglese ed è una pianta della famiglia delle crucifere o brassicaceae di cui fanno parte anche: ravanelli, broccoli, broccoletti e rucola.

Si tratta di una pianta aromatica, con un sapore decisamente riconoscibile, che si mangia principalmente mischiata ad altre erbe in insalata.

crescione selvatico

Crescione dei giardini

Coltivare crescione: quando e dove

Il crescione è una pianta che può essere facilmente coltivata in vaso, anche di piccole dimensioni. Si può ovviamente pensare ad una coltura più grande in terra. Essendo una pianta che si adatta molto bene, cresce normalmente su qualunque tipo di terreno in tutti mesi dell’anno, con le giuste misure di cura.

Terreno

Il crescione è adattabile e poco esigente come pianta, si può quindi coltivare praticamente ovunque. Preferisce terreni appena acidi (con PH tra il 6 e il 7) e ricchi di sostanza organica.

Il terreno dove piantarlo si lavora in maniera tradizionale, con una vangatura a profondità media, per cercare di drenare l’acqua in eccesso, e il letto di semina si prepara sciogliendolo e spianandolo con un rastrello.

Dopo la semina bisogna avere cura di tenere la zona pulita dalle erbacce, fortunatamente è un lavoro breve dato che il Crescione cresce e va raccolto in fretta.

Semina

Il crescione si può seminare sotto tunnel anche in pieno inverno (tra Dicembre e Febbraio), mentre da fine Febbraio in poi cresce anche in pieno campo o in vaso. È meglio evitare alla pianta la crescita nei mesi più caldi (Luglio e Agosto), quindi, a meno di non possedere un semenzaio protetto (o un luogo riparato), si semina al massimo fino a fine Maggio per poi riprendere a Settembre.

La pianta di Crescione di può seminare a spaglio, ma è sempre più consigliabile piantarlo a file, in modo da poter eliminare più in fretta e comodamente le erbe infestanti. Le file si distanziano di 10-15 centimetri tra loro e i semi si ricoprono con un velo sottile di terra e si innaffiano leggermente, giusto per inumidire il terreno.

semi di crescione

Crescione germogli

Esposizione

Il crescione germina a temperature sopra i 5 gradi centigradi e per crescere sano richiede una temperatura intorno ai 15 gradi centigradi. Si coltiva per la maggior parte dell’anno, ma come molte piante e ortaggi è sempre meglio non esporla a temperature troppo basse o troppo alte. Una coltura protetta da un tunnel è l’ideale d’inverno, mentre d’estate occorre ripararla dal sole diretto.

Irrigazione

Quasi nessuna pianta ama l’annegamento delle sue radici e così anche il crescione, che però non ama neanche la siccità; necessita di un terreno ben drenante, che rimanga umido per la maggior parte del giorno, ma senza l’eccessiva presenza di acqua che lo farebbe marcire.

La quantità di acqua varia anche a seconda della stagione, in inverno ne serve meno che in estate, e della predisposizione all’umidità del terreno. Genericamente si consiglia di annaffiare 3 volte a settimana in inverno e tutti i giorni in estate.

Concimazione

La pianta di crescione necessita di avere a disposizione una buona quantità di nutrienti, l’ideale è piantarla in terreno ben concimato fin dall’inizio. Si può concimare la terra con concime da giardino ed aggiungere abbondante compost o letame in un secondo momento.

Raccolto

Il crescione è una coltura a ciclo breve, significa che in circa un mese dalla semina si potrà iniziare il raccolto, anche perché va preso tenero, e subito dopo si può procedere ad un’altra semina. Indicativamente la pianta dovrà raggiungere gli 8 centimetri di altezza per essere pronta.

Non ci sono indicazioni particolari su come raccoglierla, generalmente si taglia in un’unica volta alla base. Spesso è possibile raccogliere dallo stesso esemplare almeno un paio di volte se non tre, ma dipende molto dalle condizioni ambientali e di crescita, in vaso succede raramente.

crescione foto

Insalata crescione

Come ottenere i germogli di crescione

Dopo aver acquistato i semi o averli ricavati da un raccolto precedente, andranno lavati ripetutamente con molta attenzione. A differenza di semi di altre piante non vanno immersi in acqua e tenuti fermi per una giornata, perché svilupperebbero una patina idrorepellente. Vanno tenuti invece in acqua tiepida per circa 8 ore, in seguito scolati attentamente e posti in un barattolo grande chiuso con un tessuto a maglia larga bloccato con un elastico.

L’aria deve assolutamente filtrare o marciranno, inoltre più aria avranno e più germoglieranno. Dopo 2 o 3 giorni dovrebbero già emettere la prima piccola radice e continuare per circa una settimana (a seconda delle temperature).

Proprietà e Benefici

Il crescione è ricco di vitamine e sali minerali tra cui: vitamina C, B2, PP, E – minerale di ferro, fosforo, manganese, zinco, iodio e calcio.

Usato fin dall’antichità in cucina e non solo.Le sue caratteristiche nutrizionali lo rendono un antibiotico naturale, un digestivo e disintossicante, un diuretico contro l’ipertensione e la ritenzione idrica, un antiossidante, un anti-anemico, un tonico e un cosmetico depurativo per la pelle. Insomma una pianta con molti benefici e caratteristiche utili sia per usi nutrizionali che officinali e cosmetici.

L’uso maggiore di questa pianta si fa in cucina. Si può consumare crudo (senza disperderne i nutrienti) per arricchire panini o condire insalate come cotto, in zuppe e salse. Nella cucina attuale si trova nella categoria delle erbe aromatiche. Ha un caratteristico sapore forte e pungente, specialmente da crudo. Si mangiano anche i germogli che hanno le proprietà nutritive ancora più accentuate e risultano molto teneri e gustosi.

Varietà

Esistono diverse varietà di Crescione, le principali sono:

  • Nasturtum officilnale o Crescione d’acqua, ha foglie verdi e lucide. I fiori sono di piccole dimensioni si trovato in cima alla pianta in grappoli ed hanno petali bianchi. I frutti sono cilindrici e contengono i semi.
  • Crescione dei prati, è una varietà comunque commestibile, che cresce spontanea e si vede soprattutto nei prati umidi o sui bordi delle strade. È una pianta alta circa 30 cm con tipici fiori gialli.
  • Varietà Lepidium Savitum o Crescione da giardino, è caratterizzata da steli alti (circa 20 cm) e sottili e foglie dalla forma ovale. È di colore verde con fiori piccoli e bianchi, mentre i semi hanno un colore rosso scuro. Come erba è molto aromatico ed ha un sapore acidulo e piccante.
il crescione

Fiore di crescione

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.