erbetta cipollina

Come coltivare erba cipollina

L’erba cipollina è sempre stata popolare e molto apprezzata; la motivazione di questo successo che trapassa i secoli potrebbe essere il suo fantastico sapore, le sue proprietà benefiche o ancora la facilità con la quale si può coltivare. In ogni caso non sembra proprio possibile rinunciare a un po’ di erba cipollina sul balcone o nel proprio giardino. Non rimane altro che scoprire come si coltiva, ma anche tutti i segreti e tutte le sue proprietà che la rendono così speciale.

L’erba cipollina

L’erba cipollina è una pianta aromatica tra le più conosciute, quale fa parte della famiglia delle Liliaceae. Rientra a pieno titolo nelle erbacee perenne, anche se i fusti cavi lunghi 15-20 cm nascono da un bulbo nascosto sottoterra. Questi appunto sono di un verde brillante e  tondeggianti; inoltre, molti non lo sanno, ma da questi nascono dei fiori lilla racchiusi in quello che sembrerebbe ricordare un giglio. Le radici si dipartono dallo stesso bulbo che durante il corso della sua vita si moltiplica.

conservare erba cipollina

Piantare erba cipollina (Foto©Pixabay)

Coltivare erba cipollina: quando e dove

Ci sono ben due modi per coltivare l’erba cipollina, quindi le tempistiche e il luogo cambiano in base a come si coltiverà la piantina. Puoi farlo attraverso la divisione in cespi, un metodo molto semplice. Ti basterà un pianta di erba cipollina che, durante l’inverno ovvero il periodo di riposo della pianta, andrà divisa in cespi, quali saranno trapiantati in piena terra. Il secondo metodo che può essere utilizzato è la semina, in questo caso dovrai effettuare l’operazione durante la primavera e il luogo giusto è un semenzaio. Una volta che la piantina avrà radicato, dovrà essere trapiantata, avendo cura di innaffiarla.  Se possedessi più piantine, dovrai coltivarle a una distanza di 20- 25 cm tra di loro.

Terreno

Scegliere un buon terreno è in questo caso fondamentale, in quanto la piantina è abbastanza delicata. L’erba cipollina predilige in particolare terreni calcarei, ben concimati con stallatico maturo e drenati (ciò favorirà un terreno umido, ma senza ristagni idrici). Controlla che il terreno sia pulito da eventuali sostanze chimiche come insetticidi, in quando questi si potrebbero facilmente infiltrare nel fusto cavo dell’erba aromatica.

Esposizione

Da questo punto di vista l’erbetta è meno esigente, infatti come quasi tutte le aromatiche ha la possibilità di crescere con qualsiasi clima e illuminazione. Se proprio volessi essere puntiglioso, coltiva la pianta in un luogo a mezz’ombra . Non preoccuparti, l’erba cipollina riesce a resistere facilmente anche durante l’inverno. Nonostante ciò ricopri la base con della paglia o con del tessuto non tessuto durante i periodi più rigidi: questo sistema ti permetterà di proteggere le radici dalle gelate.

l'erba cipollina

Erba cipollina immagini (Foto©Pixabay)

Trapianto

Nel momento in cui le piantine nel tuo semenzaio saranno iniziate a crescere dovrai trapiantarle in pieno terreno. Il trapianto non è difficile da effettuare, ma richiede una certa precisione. Inizia innaffiando il terreno scelto, di modo da far attecchire perfettamente l’erba al nuovo ambiente. Fatto ciò, scava una buca profonda circa 5-10 cm, dove andrai a depositare il concime e a trapiantare la piantina. Con la piantina all’interno chiudi la buca e poni alla base del pacciame che allontanerà le erbe infestanti, così pericolose per una piantina così piccola.

Irrigazione

Le irrigazioni principalmente si concentrano nel periodo estivo, durante il quale dovranno essere abbondanti, mentre non sono richieste nel periodo invernale. Per non far ammalare la pianta ed evitare malattie fungine, si deve far attenzione a innaffiare alla base per non far cadere l’acqua sulle foglie.

Concimazione

Il terreno adatto a questa pianta, come già ho detto precedentemente, ha bisogno di essere fertile, di conseguenza il concime deve essere sempre presente, meglio se di origini naturale.

Raccolto

In questo caso si ha la possibilità di effettuare il raccolto tutto l’anno, fatta eccezione del periodo invernale che rappresenta per la pianta un periodo di riposo. Non dovrai far altro che tagliare alla base le foglie, senza esagerare per non debilitare la piantina e farle continuare la crescita.

Potatura e cimatura

Questa piantina non tende a essere invasiva e tra l’altro è molto delicata, quindi non necessita di alcuna potatura in particolare. L’unico momento che potrebbe svolgere il ruolo di potatura è il raccolto.

coltivazione erba cipollina

Erba cipollina coltivazione (Foto©Pixabay)

Moltiplicazione dell’erba cipollina

Un ottimo metodo facile e veloce per moltiplicare l’erba cipollina è la divisione in cespi che tra l’altro è anche un metodo di coltivazione. I vantaggi di questo metodo son ben due, infatti da una parte si riescono a ottenere delle nuove piantine in breve tempo, dall’altro ti assicura delle piantine tutte uguali alla madre. Della divisione in cespi ne ho parlato già approfonditamente nel paragrafo dedito alla coltivazione.

Malattie e parassiti dell’erba cipollina

Fortunatamente l’erba cipollina rientra in quel gruppo di piante che difficilmente subiranno gli attacchi o di malattie o di parassiti. Piccola e resistente a questi problemi quanto basta; per evitarle brutte sorprese ti basterà stare attento a dei piccoli particolari come evitare che si formino i ristagni idrici, incubo di ogni pianta e proteggere l’erbetta dalle gelate attraverso l’utilizzo di paglia o tessuto non tessuto. Se presterai attenzione a ciò la tua piantina sarà destinata a vita lunga e felice.

Coltivare erbetta cipollina in vaso

Se fossi una persona da appartamento che adora avere piante aromatiche sempre fresche a disposizione, l’erba cipollina fa al caso tuo. Poco ingombrante e con poche esigenze si presta bene a tutte le condizioni in cui si trova. Ti servirà esclusivamente un vaso abbastanza grande, dove pianterai l’erba a una profondità di 5 cm. Le tecniche colturali da seguire sono le stesse per una coltivazione in piena terra: non dovrai fare altro che prestarle le attenzioni delle quali già parlato e goderti la tua fantastica erba cipollina.

Consociazioni

Con l’erba cipollina potresti coltivare tutte le piantine aromatiche che più ti piacciono, realizzando così un balcone o una parte del tuo orto profumato e utile. Nel caso però volessi consociare con questa pianta qualcosa di diverso, potresti pensare alla carota. Questa è fantastica se associata all’erba cipollina perché ne migliora il gusto e grazie alla sua forma la protegge  molto bene da piante infestanti.

semi erba cipollina

Coltivare erba cipollina (Foto©Pixabay)

Proprietà e benefici

È sorprendente come una piccola piantina possa contenere tante proprietà e possa avere tanti benefici sul nostro organismo. Innanzitutto si segnala una grande presenza di vitamine, spiccano la vitamina C e quelle del gruppo B, tra le quali la B9. L’erba cipollina ha anche un altissimo contenuto di Sali minerali come calcio, magnesio, ferro e fibre. Questo mix di Sali minerali e vitamine rendono l’aromatica sia ottima come lassativo, ma anche fantastica durante la gravidanza. Questo secondo beneficio è dovuto alla presenza di vitamina B9 e acido folico, quali aiutano uno sviluppo buono del feto.

Curiosità

L’erba cipollina ha origini lontane nel tempo ed è sempre stata molto diffusa, basti pensare che veniva utilizzata dai greci, dai celtici e dai romani. Questa lunga storia le è valsa  la formazione di credenze e leggende. La credenza più interessante è germanica. I racconti narrano che l’erba cipollina avesse delle proprietà magiche: non si doveva far altro che sfregarne una pianta sul corpo per liberarsi dal malocchio o da alcuni incantesimi lanciati dagli gnomi, popolo della Foresta Nera.

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.