quando seminare misticanza
Misticanza di verdure (Foto©PIxabay)
Advertisement

Spesso quando si parla di misticanza non si riesce a comprendere totalmente di quali appunto “misto “di piante si tratta. Pertanto cerchiamo di capire di cosa si tratta: per misticanza si intende un miscuglio di varietà di radicchi e insalate adatte ad essere coltivate nello stesso terreno. Si possono considerate erbette da taglio solitamente. Nei vostri negozi di fiducia troverete le bustine con i semi, ogni bustina avrà una composizione di misticanza in percentuali diversa.

La misticanza, da quali insalate è composta

Per chi è già esperto sarà davvero facile creare la propria miscela di misticanza, basterà seguire i propri gusti. Chi invece ha delle mani meno esperte, come abbiamo detto precedentemente, potrà acquistare delle bustine con i semi pronte per la messa a dimora. Guardiamo in dettaglio che tipo di insalate troviamo nella nostra misticanza.

Una buona misticanza contiene cicoria, varietà di lattuga, valeriana, radicchio rosso, soncino, l’invidia riccia.

quando tagliare la misticanza
Coltivare misticanza (Foto©Instagram-fabianifruit)

Come coltivare la misticanza

Iniziamo col dire che il terreno è una delle parti più importanti della coltivazione di questi tipi di piante.

Advertisement

Si tratta di un terriccio drenante, ricco di sostanza organica e specifico per l’orto, quindi evitiamo quello universale. Un’altra cosa molto importante, oltre ad avere un ph neutro è quello del clima e dell’esposizione. Quindi bisogna scegliere dove posizionare il vaso, oppure dove piantare le nostre piantine nel giardino oppure nel nostro orto.

Per crescere in maniera armoniosa e soprattutto per avere una misticanza con un sapore ottimo, le piante potranno godere del pieno sole o di una mezz’ombra, soprattutto in estate. Queste piante non sopportano il freddo e amano i climi miti. Bisogna inoltre stare attenti che durante l’estate non prendano troppo sole, altrimenti potrebbero seccarsi le foglie.

Passiamo alla parte più pratica, se desiderate coltivare la vostra misticanza fin dall’inizio, potrete seminare tra marzo e ottobre all’esterno, quindi in orto o anche in vaso. Mentre in un ambiente controllato come il semenzaio lo si fa da ottobre a febbraio. Guardiamo in dettaglio anche come piantare i semi in un terreno.

Ponete il seme massimo un centimetro di profondità e con 30 centimetri da un altro seme, se vorrete fare delle file. La distanza è molto importante soprattutto per lasciare lo spazio alle piante per la loro naturale crescita. Successivamente il terreno andrà tenuto umido finché non vedrete i primi germogli.

Trapianto

Una volta ottenuto una piantina di almeno 15/20 centimetri sarà pronta per essere trapiantata nel luogo scelto per la crescita. Di solito si consiglia di fare il trapianto tra i mesi di novembre e marzo, così nei mesi successivi la pianta avrà il modo di raggiungere la maturazione tale da poter essere raccolta e gustata nelle nostre tavole.

misticanza insalata
Insalata misticanza (Foto©Instagram-bamboonaturalbistro)

Concimazione

Per quanto riguarda il concime invece possiamo affidarci ad un terriccio da orto e mescolarlo con un concime granulare organico specifico per piante aromatico e da orto quando effettuiamo la procedura del rinvaso e successivamente si consiglia di concimare poco, uno o due volte l’anno e sempre con lo stesso concime.

Potremmo affidarci invece ad altri tipi di concimi, come quello liquido ricchi di zinco, ferro e boro da mescolare nell’acqua da irrigazione. State attenti ai concimi e ai vari trattamenti contro gli insetti!!! Dovranno essere sempre naturali, perché ciò che coltivate poi lo mangerete, quindi non usate assolutamente prodotti chimici.

Consociazione

Queste erbette da taglio possono essere consociate ad altre verdure utilizzate nelle nostre insalate, come le carote, i pomodori, i ravanelli, il sedano e le cipolle.

Irrigazione e diradamento

L’irrigazione è una parte fondamentale della coltivazione di una buona misticanza. Prima di tutti bisogna essere in grado di riconoscere i bisogni del terreno di queste piante. Bisognerà tenerlo sempre umido e ovviamente non troppo bagnato, altrimenti si rischierebbero dei marciumi o addirittura alla morta della pianta stessa.

Tenete presente che nelle stagioni più fredde va diminuita l’acqua dell’irrigazione mentre va aumentata durante il periodo estivo di siccità. Come abbiamo detto potrete anche aggiungere all’acqua del concime liquido quando sarà necessario.

misticanza di verdure
Misticanza (Foto©Instragram-michele__dolgetta)

Raccolto

Il raccolto della misticanza è davvero lungo e soprattutto può essere già fatta dopo circa 30 o 40 giorni dalla semina.  In base alla semina si potranno avere anche fino a 6-8 mesi di possibile raccolto, più precisamente da aprile a novembre.  Ovviamente dovete raccogliere soltanto le foglie più grandi, per dare modo alle piantine di produrre altre foglie pronte per essere raccolte.

Cercate di non tagliare le cime di queste piante perché avranno il modo di crescere maggiormente. In ogni modo in pochissimo tempo potrete avere un bel piatto pieno della vostra misticanza pronta per essere gustata.

5,00€
disponibile
as of 27 Settembre 2022 22:49
9,50€
disponibile
as of 27 Settembre 2022 22:49
1,90€
disponibile
as of 27 Settembre 2022 22:49
5,00€
disponibile
2 new from 5,00€
as of 27 Settembre 2022 22:49
4,99€
disponibile
2 new from 3,00€
as of 27 Settembre 2022 22:49
Ultimo aggiornamento il 27 Settembre 2022 22:49
Advertisement
Ideatrice e blogger di Coltivare.info, fin da piccola ho vissuto in campagna insieme ai miei genitori che coltivavano e ai miei zii che discutevano di vino e periodi giusti per seminare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.