bosso pianta
Piralide del bosso (Foto©settedicia)
Advertisement

In luoghi come parchi o giardini, oppure dove predominano gli spazi verdi, è giusto fare attenzione a quel che è la Cydalima perspectalis, ovvero la Piralide del bosso. Si tratta di una piccola farfalla, dai colori poco vivaci, con ali bianche bordate da una fascia più scura, quasi sempre nei toni del marrone. Scopriamo come combattere questi insetti.

La piralide del bosso: Come difendere le piante dall’invasione di piralidi

Se si ha una siepe del bosso o semplicemente una piantina, è importante difenderla dal cydalima perspectalis, ovvero dalla piralide del bosso. Innanzitutto è bene controllare soprattutto durante l’inverno che queste ultime non si siano insediate all’interno delle nostre piante nascoste e/o sulle foglie, dopodiché se c’è la presenza di questi animaletti, bisogna impiegare delle trappole a feromoni, oppure è bene subito utilizzare degli insetticidi, che dovranno essere utilizzati soprattutto di sera per non danneggiare gli altri insetti come per esempio le api.

Una valida soluzione naturale, resta comunque la raccolta e l’eliminazione manuale delle larve, prima che raggiungano lo stadio adulto. È consigliabile rimuovere manualmente le larve o posizionare delle trappole nel periodo riproduttivo per incentivare la cattura di massa e per disorientare le farfalle che, eventualmente, andrebbero a deporre nuove uova.

malattia del bosso
Bruco del bosso (Foto©Pixabay)

Cosa danneggia la piralide del bosso

La piralide danneggia soprattutto le foglie, arrivando addirittura a distruggere la corteccia della pianta. La piralide adulta non divora interamente la foglia del bosso, ma si nutre solo della parte fibrosa e più interna e della cuticola; la foglia di conseguenza muore siccome è stata privata del suo strato protettivo, arrivando a defogliare completamente una pianta.

Prevenzione

Intervenire in prevenzione per il controllo degli stadi giovanili della piralide del bosso è molto importante, con trattamenti insetticidi ripetuti tramite utilizzo di formulati abbattenti a basso impatto ambientale oppure in alternativa l’utilizzo di prodotti biologici specifici per la lotta alle larve.

Piralide del bosso
Piralide del bosso (Foto©Instagram-mauro.cesana)
Ideatrice e blogger di Coltivare.info, fin da piccola ho vissuto in campagna insieme ai miei genitori che coltivavano e ai miei zii che discutevano di vino e periodi giusti per seminare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.