Cocciniglia

Se anche tu sei un amante delle piante, saprai benissimo che ci sono tanti nemici da combattere per mantenere in salute qualunque tipo di vegetale. Oltre a curare nei migliori dei modi le tue piante, dovrai sapere prevenire alcuni problemi che possono presentarsi anche in modo inaspettato.

Tra i nemici più obsoleti e fastidiosi perché non visibili e soprattutto difficili da combattere c’è sicuramente la cocciniglia, un parassita che attacca diverse tipologie di vegetali e che è sempre molto fastidioso quando si presenta perché spesso è troppo tardi per salvare la pianta presa d’assalto. Meglio dunque cercare di prevenire qualsivoglia problema con alcune specifiche accortezze.

LEGGI ANCHE: Ragnetto rosso

Cos’è la cocciniglia

Come abbiamo già detto, la cocciniglia cotonosa, appartenente alla famiglia dei Rhynchota, è un insetto, o meglio un parassita che si può presentare su svariate piante perché è molto goloso di linfa e dunque, servendosene, rovina la parte strutturale interna alla pianta e della quale si sta nutrendo. In questo modo inevitabilmente la indebolisce fino al punto addirittura di portarla a morire.

Ne sono presenti in natura tantissime varietà, si parla addirittura di più di 100 specie, ma in linea generale sono tutte molto simili: di minime dimensioni, sembrano quasi avvolte in una piccola corazza o cappuccio di colore chiaro, molto spesso bianco. A volte sono dotate di piccole corna, altre volta di coda. Sono solitamente i maschi di cocciniglia a fare più danni perché hanno le ali e possono dunque spostarsi più spesso per arrivare ad infettare altre piante.

Perché è difficile eliminare la cocciniglia

Capire come combattere la cocciniglia non è sempre semplice, anche perché è un animaletto molto pericoloso, che spesso non è visibile e inizialmente non fa danni visibili ad occhio nudo nutrendosi di ciò che sta dentro alle piante. Accorgersi dunque della sua presenza è spesso difficile e a volte si arriva troppo tardi a combatterlo.

Oltretutto, nel momento in cui questo parassita infesta la pianta, diventa ancora più obsoleto perché non solo per sé, ma anche per le uova che deporrà potrà diventare il nutrimento perfetto. Ecco perché è sempre buona cosa cercare di prevenire il verificarsi di questo spiacevole episodio con magari alcuni espedienti naturali che si possono provare e che in linea generale non sono poi così difficili da recuperare e mettere in pratica.

cocciniglia rimedi

Sintomi della cocciniglia

Prima di capire come eliminare la cocciniglia, bisogna capire quali sono i sintomi che ti faranno riconoscere l’arrivo della stessa sulla tua pianta. Innanzitutto, come abbiamo detto prima, il problema più grande riguarda il fatto che non è soltanto una cocciniglia ad insediarsi nella pianta, ma una vera e propria colonia che, producendo melata, attira anche altri insetti e funghi pericolosi per la vita della pianta.

In linea generale ci sono però dei sintomi che a colpo d’occhi sono ben riconoscibili: innanzitutto si può riconoscere l’ingiallimento del fogliame, che è il primo step, poi la comparsa di macchie ed infine il raggrinzimento delle foglie che sta ad indicare un momento di profondo pericolo per la pianta. Non solo: se vedi un gran numero di formiche alla base del vegetale, forse vuol dire che siamo in presenza dei parassiti. Questo perché le formichine sono molto golose di quella melata che le cocciniglie producono per attirare gli altri insetti.

Come eliminare la cocciniglia

Ora, dopo aver conosciuto un po’ più da vicino questo nemico abbastanza antipatico, è arrivato il momento di capire quali potranno essere i rimedi contro la cocciniglia. Ovviamente non ce n’è solo uno e soprattutto in commercio ne esistono già diversi e specifici per differenti tipi di situazione.

Non dimenticare comunque che la prima cosa da fare, anche prima di passare a qualunque tipo di rimedio tu voglia scegliere, sia esso naturale o chimico, riguarda le parti danneggiate, che sono immediatamente da togliere per evitare il dilagarsi del problema nel resto della pianta. A questo punto sei pronto per selezionare il rimedio migliore, che noi ti consigliamo di scegliere tra quelli naturali perché a lungo termine incidono meno nella vitalità e nella resistenza della pianta, oltre che nel benessere dell’ambiente circostante.

cocciniglia agrumi

Come eliminare la cocciniglia con rimedi naturali e fai da te

Proviamo dunque a capire quali potranno essere i più efficaci rimedi naturali contro la cocciniglia. Prima di parlare dei veri e propri rimedi, tieni conto di alcune importante indicazioni: innanzitutto è un parassita che ama molto gli ambienti particolarmente caldi, quindi cerca di porre maggiore attenzione al possibile problema durante i mesi estivi. In secondo luogo, un problema importante riguarda l’umidità: attenzione dunque a come vengono irrigate le piante per evitare possibili ristagni idrici.

Olio bianco per cocciniglia

Spesso, per evitare la proliferazione dei parassiti, vengono utilizzati degli insetti antagonisti, soprattutto coccinelle e vespe. Cerca poi di tenere la tua pianta esposta al sole in modo tale che il parassita si trovi maggiormente in una situazione di difficoltà. Poi, un altro metodo infallibile è l’olio bianco, che funge come da difesa perché si trasforma in patina sulle foglie.

Sapone di Marsiglia o alcool contro le cocciniglie

Se però vuoi dedicarti al fai da te, hai bisogno fondamentalmente di due strumenti: o l’alcool o il sapone di marsiglia. L’alcool non danneggerà la pianta, anzi la disinfetterà e farà bruciare lo strato protettivo della cocciniglia che in questo modo inevitabilmente perirà. Per evitare comunque di farne eccessi, prova a creare una soluzione: un cucchiaio di alcool in un litro d’acqua. Questa verrà poi vaporizzata sulle foglie per tre volte al giorno ogni due giorni. Se la situazione è particolarmente grave, puoi strofinare direttamente la soluzione sulle parti danneggiate.

Il sapone di Marsiglia è invece da diluire: 25 cc in un litro di acqua. Puoi spruzzare la soluzione sulle zone interessate, magari meglio se nelle ore serali 2 o 3 volte al giorno ogni 5 giorni. Il sapone di Marsiglia agirà praticamente soffocando le cocciniglie, che in questo modo verranno definitivamente eliminate.

cocciniglia come eliminarla

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *