bonsai ginseng

Come coltivare ficus ginseng

Il ficus ginseng, o ficus retusa, appartiene alla famiglia delle Moraceae. Il genere comprende più di 800 specie fra arbusti, alberi e rampicanti, originarie delle regioni tropicali e subtropicali, ma che si adattano alle diverse situazioni. Sono tutte piante molto eleganti ed alcune si coltivano in appartamento per la bellezza delle loro foglie, molto ornamentali; ne è un esempio la coltivazione del ginseng bonsai.

Ficus ginseng

Viene utilizzato il termine ginseng, perché la pianta ha delle grosse radici nodose e aeree che ricordano proprio quelle del ginseng. Il tronco è alquanto robusto ed ha un colore che varia dal grigio al rossastro. La pianta, dall’aspetto elegante, ha un fusto allargato con propaggini nodose, le sue foglie sono ovali e lucide e crescono lungo il fusto. Scopriamo di più.

potatura bonsai ficus

Bonsai ficus retusa (Foto©Instagram-green.custom.plants)

Esposizione

Per quanto riguarda la temperatura media presente, 18-20°C notte e giorno, 365 giorni all’anno, è più o meno la temperatura di cui godrebbero in natura, nelle zone di origine, più o meno; purtroppo però in casa l’aria, seppur alla giusta temperatura, non possiede la corretta umidità utile per la vita di queste piante. Il condizionatore, l’impianto di riscaldamento, il caminetto, la stufa a pellet, hanno il difetto di prosciugare l’aria di casa, in maniera costante e molto evidente, se non per noi, per le nostre piante, che starebbero bene in una foresta pluviale, con piogge regolari e una altissima umidità, che spesso condensa a formare ampi banchi di nebbiolina sottile.

Questa carenza di umidità è spesso il problema maggiore per le piante che vivono in appartamento, ed anche per il Ficus ginseng, che senza umidità ambientale comincerà ad avere un fogliame sempre più opaco, a svilupparsi poco e talvolta a perdere le foglie. Meglio optare per zone della casa colpite da luce solare intensa, per quanto è comunque consigliato non lasciare le foglie esposte per troppe ore al sole. Attenzione soprattutto durante il periodo estivo, al fine di evitare un riscaldamento eccessivo del bonsai.

Terreno

Il terreno deve essere ben permeabile, fresco e abbastanza drenato. si prepara mescolando l’akadama con pari quantità di terriccio universale di buona qualità; queste piante sono abbastanza esigenti per quanto riguarda i sali minerali contenuti nel substrato di coltivazione e producono un buon apparato radicale, per questo motivo sarebbe buona cosa rinvasare ogni anno, o ogni due anni, i bonsai di giovane età, cambiando tutto il terriccio e potando le radici di circa la metà della loro lunghezza.

ficus ginseng prezzo

Ficus retusa bonsai (Foto©Instagram-eva__almighty)

Irrigazione

Le irrigazioni devono essere abbondanti nel periodo compreso tra aprile e la fine della stagione estiva, ferma restando la necessità di non sovraccaricare d’acqua il Ficus ginseng. Questo si traduce nell’annaffiare la pianta soltanto una volta che il terreno sia del tutto asciutto, evitando in ogni caso eventuali ristagni nel sottovaso. Meno frequente l’annaffiatura nel resto dell’anno, limitandosi di tanto in tanto a rendere più umido il terreno e a nebulizzare un po’ d’acqua sulle foglie.

Concimazione

Per quanto riguarda la concimazione, quest’ultima è consigliata aggiungerne un po’ durante il periodo vegetativo (che corrisponde ai mesi primaverili), con cadenza di 15/20 giorni, da somministrare mescolandolo all’acqua utilizzata per l’annaffiatura.

Potatura

I ficus non amano potature drastiche, si procede quindi cercando di potare solo rami di piccole dimensioni, e solo quando è effettivamente necessario.

bonsai ficus ginseng potatura

Ficus ginseng (Foto©Instagram-au_jardin_de_clotilde)

Filatura

La filatura di rami da fini a medi del ficus è facile giacché sono molto flessibili. Tuttavia, i fili devono essere controllati regolarmente dato che incidono la corteccia molto rapidamente. I rami grossi devono essere modellati con tiranti in quanto questi possono essere lasciati sulla pianta per un periodo molto più lungo.

Rinvaso

Il Rinvaso dell’albero va effettuato durante la primavera, ogni due anni, utilizzando una miscela universale di terriccio. Il Ficus tollera la potatura delle radici molto bene.

Qualora si voglia rinvasare il ficus ginseng è meglio procedere con tale pratica durante la primavera, riducendo di circa il 50% le radici, ma facendo attenzione a non rimuovere la porzione di terreno compattata intorno al tronco.

Propagazione

I tagli possono essere piantati in qualsiasi periodo dell’anno, ma più alto è il successo a metà estate. La margotta funzionerà meglio in primavera (aprile/maggio). La coltivazione di piante di ficus da seme in primavera da buoni risultati nella maggior parte dei casi.

bonsai ficus

Ficus retusa (Foto©Instagram-kazzieheartsplants)

Malattie e parassiti

I ficus ginseng sono abbastanza resistenti contro i parassiti. Secondo la posizione, soprattutto in inverno, ma una serie di problemi si possono verificare comunque. Aria secca e mancanza di luce indeboliscono il bonsai ficus e spesso comportano una perdita di foglie. In una condizione di difficoltà come questa, i bonsai di ficus a volte sono infestati da brattea o acari.

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.