Come coltivare hoya carnosa

Prenderti cura dell’Hoya Carnosa se vuoi stupire tutti, una pianta senza paragoni dai fiori speciali e direttamente coltivata in casa tua. I fiori estremamente particolari che si compongono in semicerchi delicati, la rendono una pianta spettacolare.

Le sue origini provengono da molto lontano e questo suo alone di lontananza è contraddistinto dal delicato profumo che essa emana soprattutto verso le ore serali. Se vuoi saperne di più, non ti resta che segnarti le regole base su come coltivare questa pianta.

LEGGI ANCHE: Clematis

Hoya carnosa, il fiore di cera

La bellissima Hoya si presenta in tantissime varietà, ma la più comune è sicuramente quella Carnosa, proveniente direttamente dalle zone sud orientali e dalle foreste pluviali che l’hanno resa come è ora.

È una pianta rampicante e sempreverde, molto adatta alla vita in appartamento, sebbene cresca in maniera molto rapida e possa arrivare addirittura ad altezze importanti. La caratteristica principale di questa pianta sono ovviamente i fiori, che nascono e si dispongono in semicerchi. Essi sono a forma di stella e comprendono una gamma di colori che va dal bianco al rosa pallido con al centro di essi un punto di rosso, oltre ad essere anche caratterizzati da una leggera peluria che li rende ancor più delicati al tocco.

Per le interessanti particolarità che contraddistinguono questi fiori, essi sono anche chiamati fiori di cera, o addirittura di porcellana, definizioni che ti fanno capire con più precisione quanto sia segno d’eleganza questa bellissima pianta orientale.

hoya carnosa

Quando e dove coltivare Hoya Carnosa

La fioritura di questa pianta dal fusto carnoso avviene nel periodo primaverile, ma non avviene prima di due anni, perciò puoi iniziare a coltivarla durante la fine dell’inverno e l’inizio dell’estate in modo da renderla maggiormente in sintonia con l’ambiente circostante poiché essa non ama molto gli sbalzi di temperatura troppo intensi: è anche per questo motivo che può essere definita una pianta da appartamento.

Per quanto riguarda invece le caratteristiche di terreno ed esposizione, essa ama molto rimanere alla luce, ma non a diretto contatto con i raggi solari. Perciò, se decidi di coltivarla all’esterno, cerca di adottare delle strategie affinché non rimanga sempre in esposizione alla luce e proteggila soprattutto d’estate.

Il terreno deve essere ben drenato e particolarmente acido: troverai il terriccio specifico per questo tipo di pianta dal tuo vivaista di fiducia. Ricorda poi di aggiungere sabbia o pietra pomice per rendere il terreno ancora più accogliente per le radici della pianta.

fiore di cera

hoya carnosa (foto©Instagram-emmamasonprints)

Irrigazione e concimazione

Per quanto riguarda l’irrigazione del fiore di cera, essa prevede un’attenzione quotidiana, poiché la pianta ama gli spazi umidi, ma non ama altrettanto i ristagni d’acqua, dunque bisogna che tu stia attento a procedere ad un’annaffiatura regolare ma equilibrata e non troppo intensa.

È possibile ovviamente procedere anche a concimazione. In questo caso dovrai avvalerti di concimi possibilmente ricchi di potassio, azoto e fosforo. Il periodo di concimazione inizia in primavera e poi procede durante i mesi più caldi. Dovrai aggiungere il concime ogni tre settimane diluendolo con l’acqua d’irrigazione.

hoya carnosa

pianta di cera (Foto©Instagram-margaretparish)

Fioritura della hoya carnosa

La pianta fiore di cera farà vedere i suoi splendidi fiori solamente dopo due anni dall’inizio della coltivazione, a partire dal periodo primaverile per poi continuare durante anche i mesi più caldi, sempre se preservata dalle temperature eccessivamente rigide o calde. In caso non fiorisca, probabilmente ci sono problemi derivanti da questi importanti sbalzi di temperatura.

Moltiplicazione del fiore di cera

La moltiplicazione avviene in due varianti, ovvero o per seme o per talea. Se procedi per talea, cosa più immediata, ricordati di operare il taglio della stessa all’inizio del periodo estivo. Il taglio deve essere molto preciso per non compromettere la salute della pianta che potrebbe essere sottoposta ad infezioni. Preserva la talea, che è stata precedentemente piantata in un terriccio con sabbia, dagli sbalzi di temperatura con un foglio di plastica in grado di avvolgerla totalmente. Controlla in modo costante le condizioni della tua pianta per mantenerla in un ambiente umido.

Rinvaso e potatura della pianta

Il rinvaso di questa pianta deve avvenire ogni due o tre anni, portando la pianta in un vaso dalle dimensioni sempre più grandi, in base alla crescita della stessa. Cosa importante per far sì che la pianta cresca di dimensioni e abbia sempre più fiori è di non recidere gli steli sfioriti poiché essa può rifiorire sugli stessi, mentre invece è opportuno togliere i fiori secchi.

Interessante è che la potatura per questa pianta grassa a forma di cuore non deve avvenire, ma semplicemente dovrai procedere ad eliminare le parti che nel tempo si sono seccate.

hoya carnosa

pianta fior di cera (foto©Instagram-jemarkopolo)

Malattie e parassiti dell’Hoya Carnosa

Sebbene siano piante molto resistenti, provenendo da terre in cui sono riuscite a sviluppare una buona resistenza, anche le piante con i fiori di cera necessitano di particolari cure e attenzioni per non essere sottoposte a pericolosi nemici.

In particolare bisogna stare attenti alle cure che vengono date a questa pianta: se ad esempio si trova in un ambiente eccessivamente annacquato e se è dunque in presenza di ristagni idrici, essa assumerà nelle foglie un colorito giallastro. Se invece è sottoposta per lungo tempo all’esposizione diretta ai raggi solati, le foglie assumeranno un colore molto scuro.

Ovviamente per questi piccoli incidenti derivanti da sviste o incuria, basteranno piccoli accorgimenti: da un lato cercare di far asciugare il terreno in cui si trova la pianta e ripulire la stessa dalle foglie gialle, dall’altro togliere immediatamente la pianta dalla luce e proteggerla dai raggi solari.

fiori di cera

hoya carnosa (foto©Instagram-sietdh)

La bellezza dei fiori di cera

Se il tuo pollice verde ormai è appassionato a piante provenienti anche da terre remote, non puoi non avere una bella Hoya Carnosa nella tua casa, soprattutto perché essa può essere effettivamente la pianta ideale per il tuo appartamento.

I suoi fiori meravigliosi doneranno un tocco chic in più alle tue stanze e il delicato profumo che si propaga naturalmente da questa pianta, si farà sentire in ogni dove, rendendo la tua casa non solo più bella, ma anche più accogliente.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *