Come coltivare lantana

Puoi facilmente riconoscere una pianta del genere lantana poiché essa presenta dei piccoli fiori tutti colorati che si fanno notare crescendo tra le foglie di verde intenso dalla forma ovoidale o più allungata. La lantana è una pianta ornamentale proveniente dal centro America considerata anche una pianta infestante perchè cresce molto rapidamente.

Non è particolarmente difficile da coltivare, sebbene servano alcuni accorgimenti da non sottovalutare. Ti consigliamo inoltre di iniziare a coltivarla in vaso poiché ha la caratteristica di essere una pianta infestante, dunque spesso potrebbe compromettere il tuo giardino se non ne viene controllata la crescita.

Lantana Camara

Di piante lantana ne esistono moltissime varietà: gli ibridi sono davvero molti e spesso, con la nascita di ulteriori piante, si potrà notare che non vi sarà mai una pianta uguale alla propria madre. Questo ovviamente è un particolare che le rende uniche e mai scontate.

Come abbiamo detto, sono presenti in natura e sotto forma di ibrido moltissime varietà di questo arbusto, ma tra le altre di sicuro la più nota è la lantana camara, un sempreverde che viene annoverato tra le varietà più resistenti di questa tipologia di pianta ed è proprio per questo motivo che è migliore per poter facilmente procedere a coltivazione.

lantana

Coltivare lantana

La pianta di lantana, che è anche antizanzare, non è troppo difficile da coltivare, ma come per ogni pianta bisogna avere alcune cure e attenzioni che le permetteranno di fiorire e di crescere al meglio. Innanzitutto occorre dire che la varietà lantana camara è ben resistente al freddo, ma per quanto riguarda l’esposizione, conviene sempre tenerla alla luce, cercando però di non sottoporla durante il periodo estivo ai raggi solari in modo diretto.

Per quanto riguarda invece il terreno, potrai benissimo trovare il terriccio ideale direttamente dal tuo vivaista. Oltre al terriccio, se la coltivi in vaso, è opportuno inserire sul fondo un po’ di argilla espansa in modo da permettere il drenaggio del terreno.

Seminare lantana

Sebbene produca una grande quantità di semi, procedere con la semina per la crescita dei fiori di lantana non è molto semplice e bisogna quindi seguire degli accorgimenti fondamentali per permettere l’evoluzione della pianta stessa. Innanzitutto bisogna ripulire i semi, operazione che puoi fare più facilmente se prima metti ad essiccare i piccoli frutti.

Una volta separati i semi, essi dovranno essere trattati con un fungicida in modo da evitare l’esposizione al rischio di pericolose malattie. Successivamente bisogna inserire i semi di lantana nella sabbia e dopo di che metterli in un contenitore chiuso ermeticamente che dovrà poi essere posizionato a temperature molto basse, possibilmente in frigo, per circa un mese.

Passato questo tempo, i semi potranno finalmente trovare posto in un piccolo vaso riempito di sabbia e torba. Cerca sempre nelle prime settimane di mantenere il vaso con i semi in un luogo ben ventilato o comunque fresco, evitando gli sbalzi di temperatura.

lantane

lantana fiore (foto©Instagram-mizou92)

Lantana: irrigazione e concimazione

Per quanto riguarda il momento dell’irrigazione, occorre tenere a mente ciò che solitamente è opportuno fare per qualunque pianta, ovvero non lasciarla a seccare non innaffiandola, ma al contempo non eccedere o abbondare con l’acqua per evitare ristagni. L’arbusto lantana è piuttosto resistente, quindi può sopportare qualche giorno senz’acqua, ma non troppi.

Un’altra opzione che puoi tenere a mente per coltivare lantana, riguarda la concimazione della pianta, che è opportuno iniziare già nel periodo primaverile, durante il quale la pianta inizierà pienamente a fiorire. Dovrai scegliere un concime per piante da fiori che mischierai all’acqua d’irrigazione circa ogni due settimane: tutto questo permetterà alla tua pianta di crescere e di fiorire nel migliore dei modi.

Potare lantana

Un’azione importante di cui tenere a mente per quanto riguarda la lantana è la potatura: questo perché è una pianta che cresce davvero molto in fretta e deve essere ben potata per non farla diventare infestante, soprattutto se coltivata in giardino.

Il momento migliore per procedere a potatura è durante il periodo invernale; dovrai semplicemente tagliare i rami cresciuti in modo eccessivo e che tendono a diventare legnosi. Cerca ovviamente di utilizzare strumenti ben affilati ed efficienti con un taglio netto, in modo da evitare la possibilità di incorrere in malattie della pianta. Il taglio dovrà ovviamente essere molto preciso ed obliquo.

lantane striscianti

fiore lantana(foto©Instagram-aloablue)

Riproduzione per talea

Un modo interessante di avere ancor più piante di lantana è quello di procedere ad una diffusione della stessa per talea, operazione che risulta essere non troppo complicata. Dovrai tagliare dalla pianta madre i rami possibilmente non fioriti, scegliendo come punto di taglio lo spazio superiore alla foglia.

Successivamente dovrà venire a contatto con l’ormone radicante per permettere alla talea di diventare poi una vera e propria pianta. A questo punto la tua talea sarà pronta ad entrare in un vaso in cui verrà inserito il tipo di terriccio specifico per questa tipologia di pianta e, con le solite attenzione, potrà nascere una nuova lantana.

Malattie e parassiti

Come per tutte le piante, sebbene rimanga sicuramente una delle più forti, anche in questo caso qualunque varietà di lantana potrebbe essere soggetta ad alcuni nemici che bisogna combattere preservando la pianta da qualunque rischio.

In particolar modo è una pianta molto sensibile ai funghi: per evitare questo rischio, cerca sempre di non lasciare la tua pianta in un ristagno d’acqua, evitabile semplicemente non abbondando con le innaffiature. Un altro pericolo riguarda invece acari e cocciniglie, soprattutto se la pianta si trova costantemente in ambienti molto caldi.

Per evitare questi rischi, occorre preservare la pianta, iniziando ad adoperare gli insetticidi prima del periodo di fioritura, in modo non solo da proteggere la lantana dai pericoli successivi, ma anche in modo da non impedire ad animali benefici, come le api, di usufruirne durante la primavera.

lantana strisciante

lantana coltivazione(foto©Instagram-airaminstans)

Varietà di lantane

Tra le migliori varietà, sicuramente è da annoverare la camara lantana: questo perché è la più semplice da coltivare, oltre ad essere molto bella e soprattutto molto utile. Devi sapere infatti che questa pianta ha un’azione benefica in quanto insetticida naturale: ti permetterà di far allontanare le zanzare durante il periodo estivo.

Se vuoi dunque stupire tutto con una pianta sicuramente molto bella, i cui piccoli fiori si fanno riconoscere notevolmente grazie ai colori che li caratterizzano, non dovrai far altro che avvalerti di una bellissima lantana per rallegrare la tua casa e il tuo giardino.

semi di lantana

pianta di lantana(foto©Instagram-siuloongtong)

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.