Come coltivare ortica

L’ortica è quella pianta erbacea perenne che cresce spontanea e infesta muri, orti e giardini; è la nemica dei contadini che puliscono il terreno proteggendo il coltivato. C’è però chi vuole coltivare ortica perché conosce i suoi benefici e le sue innumerevoli proprietà; il questo articolo impareremo a seminare e usare le ortiche.

LEGGI ANCHE: Coltivare mughetto

La pianta di ortica

L’ortica detta anche urtica dioica è una pianta della famiglia delle Urticaceae, diffusa sia in Oriente che in Occidente, in particolare in Europa, Asia, nord Africa e nord America.  È una pianta decidua cioè per alcuni periodi perdono le foglie (caducifoglie) ed è altra tra i 30 e 250 cm. Le foglie di ortica (a forma di cuore) e il fusto sono ricoperti da peletti che se toccati espellono una sostanze urticanti che provoca bruciore e prurito momentaneo. I fiori delle ortiche non sono per niente appariscenti: piccoli, verdi e a forma di spighe si trovano sull’estremità della pianta da giugno ad ottobre. L’ortica è una pianta dioica cioè ci sono piante che portano solo i fiori femminili e altre quelli maschili. La differenza tra una pianta d’ortica femmina e una maschile è che la prima ha fiori penduli e la seconda a i fiori eretti.

ortica

Coltivazione delle ortiche

Parlare come coltivare le ortiche è un po’ banale essendo una pianta praticamente diffusa in tutto il mondo. L’ortica è capace di crescere in ogni luogo, fino ad un’altitudine di 2500 metri; in particolare predilige i luoghi umidi vicini alle zone abitate, cioè terreni e giardini con molto azoto.

Raccolto

L’ortica è una pianta che potete trovare tutto l’anno ma per il raccolto è bene selezionare i ciuffi più teneri, puri e ricchi di elementi nutritivi, quindi procedete in primavera o in estate dopo un’intensa pioggia. Per cogliere le ortiche munitevi di un paio di guanti e forbici per evitare pruriti, la pianta va tagliata 10 cm al di sopra del terreno e riunita in mazzi. Le radici invece vanno prese in autunno. Se volete cucinare le ortiche o utilizzarle per usi terapeutici meglio raccoglierle lontane dal passaggio delle auto e dalle macerie.

urticante

Conservazione

Una volta che avete raccolto tutte le ortiche mettetele subito ad essiccare in un luogo caldo e buio, in questo modo perderanno subito l’acqua e il loro potere irritante. In alternativa potete bollire le ortiche e conservarle in scatole ermetiche.

Consociazioni

Anche se l’ortica è una pianta che infesta parecchio l’orto si è osservato che molte sono le piante che traggono benefici dalla consociazione con l’ortica. Alberi da frutti, pomodori e peperoni traggono giovamento dalla sua presenza per il potere antiparassitario e per la sua capacità di regolare il contenuto di azoto e di ferro nel terreno. State attenti a tenerla sotto controllo perché in un batter d’occhio cresce e si diffonde.

Ortica uso in agricoltura

Coltivare ortica nei campi abbandonati o in una parte di essa serve anche per concimare il terreno, infatti quando andate a zappare il terreno create dei solchi e in questi seppellite le ortiche, esse nutriranno il terreno come concime naturale. Potete utilizzare le ortiche come pacciamatura.

Ortiche come antiparassitario

Il macerato di ortica è ottimo anche in agricoltura, esso è capace di tenere lontani gli insetti e prevenire alcune malattie come la peronospora e l’oidioe , rinforza le piante. Per preparare il macerato di ortica  mettete in una ciotola il fusto e le foglie di ortica insieme ad acqua fredda, lasciate riposare fino ad ottenere un composto scuro e schiumoso.

ortiche proprietà

Proprietà e Benefici

Infiniti sono i benefici e le proprietà delle radici di ortica e di tutta la pianta. Le foglie ricche di ferro e acido folico sono utili in caso di anemia, diarrea, cistite e artrite, inoltre contengono rame e zinco per rinforzare capelli e unghie.

Per cucinare le ortiche si utilizzano le foglioline più tenere ricche di vitamina C, azoto e ferro per preparare risotti, frittate e minestroni.

Varietà delle ortiche

Le principali varietà di ortiche sono:

Diodica

ortica pianta

Urtica: dopo la dioica è quella più conosciuta

pianta ortica

Urtica urens: conosciuta in Italia è più piccola e pingente della Diodica.

erbe urticanti

Urtica urens (foto©Instagram_wild.eyed.womban)

Urtica membranacea

ortiche

Urtica membranacea (foto©Instagram-chestnuik)

Urtica pilulifera: Ha meno peli e i suoi fiori sono quasi viola

 Falsa ortica: Non fa parte della famiglia delle ortiche ma del genere  Lamium, Per la sua forma spesso viene confusa con l’ortica anche se non irrita la pelle.

 

Ortica

Falsa ortica (foto©Instagram-tailsofwonder)

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.