piretro naturale
Piretro pianta (Foto©Pixabay)
Advertisement

Per gli amanti delle piante ornamentali dalle conclamate proprietà antiparassitarie, bisogna annoverare la pianta del piretro. Simile alle margherite o ai crisantemi nella infiorescenza, questa varietà è largamente utilizzata per scongiurare la comparsa di fastidiosi insetti e parassiti. Utilizzata anche in erboristeria, vediamo come coltivare la pianta del piretro.

La pianta del piretro

La pianta di piretro o piretro della Dalmazia, è una pianta appartenente alla famiglia delle Asteraceae, diffusa per le sue qualità insetticide. Il nome deriva dalla specie originaria dell’Europa sud-orientale e in particolare proveniente dalla Croazia, Montenegro e Albania.

Alta poco più di mezzo metro, questa varietà è una specie erbacea cespugliosa e perenne. La caratteristica forma pelosa e le foglie lobate danno al piretro una forma buffa e molto utile per ornare terrazzi e giardini. I fiori si raggruppano in capolini solitari dal caratteristico disco giallo ed è proprio in questi che si concentra quell’odore che rilasciano per avere una funzione insetticida. I colori e la forma dei fiori, infatti, somigliano a quelle delle margherite. La sua diffusione si è largamente diffusa anche in Africa, Giappone e Italia.

piretro naturale
Pianta di piretro contro zanzare (Foto©Pixabay)

Terreno ed Esposizione

La pianta del piretro, a differenza di molte specie cespugliose, richiede più attenzioni di quel che si creda nella coltivazione. L’unico aspetto in cui è molto morbida e non ha particolari preferenze, riguarda la scelta terreno. Si adatta a qualunque tipo di suolo anche se predilige quello promiscuo di torba e argilla espansa.

Advertisement

È necessario sapere che questa pianta cespugliosa ben risponde ai climi rigidi ma richiede una esposizione al sole o in luoghi semi ombrosi. Non ha particolari richieste in termini di riparazione dagli agenti esterni e in inverno richiede molte meno cure.

Irrigazione

Per quanto riguarda l’irrigazione della pianta di piretro, bisogna sapere che, dal momento in cui viene piantata, richiede costantemente il terreno umido. La principale necessità di questa varietà è la costante attenzione alle irrigazioni, evitando però di eccedere con l’acqua e favorire i dannosi ristagni idrici.

Concimazione

Anche la concimazione della pianta di piretro può richiedere un’attenzione particolare se si punta a una copiosa fioritura. Si può cominciare a somministrare concime granulato a rilascio graduale sulla base della pianta due volte l’anno. I periodi maggiormente efficaci e consigliati sono quelli che precedono la fioritura e la gelata invernale.

piretro insetticida
Pianta di piretro (Foto©Pixabay)

Moltiplicazione

La moltiplicazione della pianta di piretro può avvenire per semina o per divisione dei cespi.

Se la scelta è quella della semina allora è caldamente consigliato cominciare nel mese di marzo su un terreno soffice e tenuto umido.

Nel secondo caso va effettuata una divisione dei cespi in tarda primavera. La divisione per cespi va praticata in una giornata non troppo soleggiata su una pianta già adulta che andrà a costituire due piccole piante. La scelta della temperatura si rende necessaria per evitare shock termici. La piantina di piretro andrà trapiantata in piena terra solo dopo una crescita soddisfacente all’interno di vasi singoli.

Questa pianta è semplice da coltivare e oltre al trapianto in piena terra può anche crescere in un vaso di medie dimensioni che consenta all’apparato radicale di prodursi senza troppe costrizioni. Basterà inserire sul fondo un misto di torba e argilla espansa che aiuti a drenare ed eviti le formazioni di ristagni. Il rinvaso andrà effettuato ogni primavera.

Raccolta dei fiori

Questa pianta è scelta per la bellezza, la facilità di coltivazione e i benefici dell’azione repellente. I protagonisti indiscussi di questa pratica sono i fiori di piretro. La raccolta si effettua a mazzi nel periodo di massima fioritura. È consigliata una buona concimazione a rilascio graduale nel periodo precedente allo sboccio per una copiosa crescita.

Malattie e parassiti

La pianta di piretro costituisce spesso nell’orto un elemento fondamentale per la sua azione antiparassitaria ma per tale ragione non va considerata indistruttibile. Questa, infatti, può cadere vittime delle malattie fungine e dei marciumi causati dai ristagni. Per assicurarsi una continua coltivazione senza danni e marciumi, basterà prestare attenzione alle radici.

Le proprietà insetticide

Attraverso l’essiccazione dei fiori di piretro si ottiene l’antitarmico, quell’insetticida per orto che permette di scongiurare la comparsa di mosche e zanzare. Si tratta di un’insetticida ricco di piretrine, i cui principi attivi agiscono sul sistema nervoso degli insetti e delle larve. Il suo utilizzo è frequente anche all’interno di orti e vicino alle coltivazioni di ortaggi.

Proprietà e benefici

Scegliere di coltivare una pianta di piretro comporta una serie di proprietà e benefici, oltre alla già citata proprietà insetticida. In erboristeria, infatti, la pianta di piretro è diffusa nella preparazione di soluzioni capaci di eliminare i vermi intestinali nell’uomo e negli animali mentre sugli animali domestici è utile per scongiurare la comparsa di pulci e pidocchi.

Curiosità

Il piretro trascina dietro di sé un bel po’ di nomi sotto i quali viene riconosciuto. È infatti noto come piretro della Dalmazia, Tanaceto o Tanacetum cinerariifolium e crisantemo selvatico.

Questa pianta largamente utilizzata è un’erba aromatica confusa con il tanaceto a causa della somiglianza delle foglie frastagliate. La differenza sostanziale tra i due sta nel fatto che la pianta di piretro ha proprietà insetticide oltre che antiparassitarie.

La pianta è largamente utilizzata anche a scopo biologico perché, sebbene velenoso per gli insetti e gli animali acquatici, non rientra nelle sostanze tossiche o inquinanti.

13,85€
14,90€
disponibile
9 new from 13,85€
as of 5 Luglio 2022 3:13
10,49€
13,88€
disponibile
5 new from 10,49€
as of 5 Luglio 2022 3:13
21,23€
disponibile
6 new from 14,90€
as of 5 Luglio 2022 3:13
30,00€
33,49€
disponibile
8 new from 30,00€
as of 5 Luglio 2022 3:13
13,30€
14,02€
disponibile
7 new from 8,20€
as of 5 Luglio 2022 3:13
7,50€
9,05€
disponibile
7 new from 7,00€
as of 5 Luglio 2022 3:13
22,90€
disponibile
5 new from 16,50€
as of 5 Luglio 2022 3:13
Ultimo aggiornamento il 5 Luglio 2022 3:13
Advertisement
Ideatrice e blogger di Coltivare.info, fin da piccola ho vissuto in campagna insieme ai miei genitori che coltivavano e ai miei zii che discutevano di vino e periodi giusti per seminare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.