Come coltivare viola del pensiero

La viola del pensiero detta anche viola cornuta è una pianta alta massimo 38 cm che con i suoi vivacissimi fiori colorati adorna aiuole, giardini e balconi. La viola presenta fiori colorati di varie tonalità, al centro del fiore i petali sono quasi neri per poi sfumare in colori vivaci come il viola chiaro, viola scuro, giallo e bianco. Si tratta di un fiore ornamentale biennale o annuale ossia il suo ciclo produttivo dura al massimo due anni. La differenza tra le viole del pensiero e la viola cornuta è che quest’ultima ha fiori più piccoli.

In questo articolo andremo a vedere dove piantare le viole, come irrigarle e coltivarle per avere una fioritura stupenda.

Quando coltivare le viole del pensiero

Le viole del pensiero possono essere piantate due volte all’anno, autunno o estate a secondo della varietà di viola.

Preparazione del terreno per la semina delle viole

Le viole del pensiero non hanno bisogno di terreni particolari l’importante è che questo sia fertile e ben drenato. Dunque potete utilizzare un mix tra terriccio universale  e sabbia. Prima di passare alla coltivazione delle viole è bene reidratare il terreno, eliminare sassi e sterpaglie.

Semina delle viole

Il modo migliore per avere un bel giardino fiorito di viole è comprare una bustina di semi, a questo punto potete procedere in due modi.

  • Semina in semenzaio: Da effettuare in primavera o in autunno utilizzando un terriccio fertile.
  • Semina sparsa. In questo caso riempite contenitori con un subastato sabbioso, distribuite omogeneamente i semi e ricoprite il tutto con uno strato di sabbia e un telo di plastica trasparente. Lasciate riposare i semi in un luogo buoi fin quando non nasceranno i primi germogli.

Irrigazione

Le innaffiature devono avvenire frequentemente e leggermente ma solo quando il terreno è completamente asciutto.

viola fiore

Concimazione

Mescolate del concime liquido all’acqua dell’innaffiatura, con questo metodo favorite la produzione di fiori.

Fioritura

La viola del pensiero è il fiore ideale da tenere in giardino o nei vasi perché ha bisogno di poche cure e fiorisce più volte all’anno.

Moltiplicazione della pianta di viole del pensiero

Quando si effettua la moltiplicazione per seme si utilizza un semenzaio con terriccio, sabbia e torba. La moltiplicazione per talee avviene all’inizio dell’estate, dividendo la piantina dai rametti più esterni, quest’ultimi vengono piantati in vasi con terriccio mix a sabbia e riparati in un luogo ombreggiato.

viole del pensiero

Malattie e parassiti delle viole

Tra le malattie principali c’è il marciume radicale dovuto ai ristagni d’acqua, per questo motivo è opportuno usare terriccio drenate e innaffiare periodicamente con poca acqua. Inoltre è bene eliminare sempre fiori secchi e foglie marcie.

Le viole del pensiero temono gli attacchi degli afidi neri, della mosca bianca e delle lumache.

Proprietà e Benefici

La viola del pensiero (mammola) è una pianta utilizzata per preparare maschere viso per la depurazione della pelle. I fiori sono utilizzati in erboristeria per curare fastidi come  l’acne, la dermatite atopica, la crosta lattea e la psoriasi.

Significato dei fiori: la viola del pensiero

La viola del pensiero è un fiore cosi conosciuto che anche Shakespeare ne parla nel suo “Amleto”. È un fiore collegato ai pensieri positivi, ai ricordi felici.  Regalare la viola del pensiero vuol dire donare un ricordo sereno in cui rifugiarsi nei momenti bui. Nel passato il succo della viola veniva utilizzato per pozioni d’amore e bevande toniche.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *