peperoncino ornamentale
Peperoncino medusa
Advertisement

Il curioso nome del peperoncino Medusa è dovuto appunto dalla forma dei suoi frutti sottili, lunghi e dai colori vivaci che ricordano precisamente la Medusa nella mitologia greca, che aveva i serpenti come capelli.

I frutti infatti ricordano proprio i capelli di serpenti di Medusa, proprio perché crescono rivolti in diverse direzioni e curvi. Il peperoncino Medusa non è piccante infatti la sua piccantezza varia da 1 a 1000 unità nella scala Scoville.

Questa varietà di peperoncino è ornamentale e risulta tra le varietà più piccole della specie dei peperoncini. Infatti i cespugli raggiungono appena l’altezza di 25 centimetri. I suoi frutti invece hanno un diametro di mezzo centimetro e sono lunghi circa 5, i quali cambiano colore durante la propria crescita. Infatti, passa dal color avorio in età giovane, al arancio/ giallo e per finire in massima maturazione nel colore rosso brillante.

Peperoncino medusa

Il peperoncino Medusa fa parte della specie della Capsicum annuum ed ha origine tedesche. Si tratta di una pianta migliorata geneticamente. Come abbiamo già detto, questo peperoncino è una specie nana, che mantiene una dimensione davvero contenuta, ideale da coltivare e utilizzare come ornamento colorato nella nostra casa, giardino oppure orto.

Advertisement

Quando e dove coltivare peperoncino medusa

Dato il suo sapore decisamente più dolce rispetto ad altri parenti peperoncini, spesso questa pianta viene coltivata a scopo ornamentale, oltre al suo utilizzo in cucina. Si tratta di una pianta davvero semplice da coltivare e adatta al nostro clima mediterraneo. Si può decidere pertanto di ornare i balconi, terrazzi e davanzali con il colore che portano i frutti di questa pianta, la coltivazione in vaso perciò è quella ideale, data la dimensione ridotta.

Questo peperoncino nonostante sia di piccola dimensione, cresce molto robusto e resistente, infatti è ben ramificato e compatto, come un piccolo albero. Ovviamente la “piccola Medusa” può essere coltivata anche in terreno e negli orti. Per ottenere dei colori brillanti si consiglia di impiantare la pianta in pieno sole, così da poter ottenere fino a 50 frutti da una sola pianta.

Ciò che soffre sono sicuramente le basse temperature. Si consiglia per questo motivo di coltivarla come pianta annuale e iniziare a metterla a dimora con l’inizio della primavera.

peperoncino ornamentale
Peperoncino medusa

Terreno

Quando si decide di coltivare questa pianta in vaso si consiglia di utilizzare una miscela di torba, sia bruna che bionda e fertilizzante idoneo. Il terreno ideale per la crescita di numerosi e coloratissimi peperoncini è quello ricco di sostanza organica, ma soprattutto ben drenante, proprio perché il ristagno idrico potrebbe essere letale per la pianta.

Irrigazione

L’irrigazione è molto importante pertanto si consiglia di annaffiare in estate ogni due o tre giorni. Bisogna fare particolare attenzione al terreno, quando il substrato sarà asciutto potrà essere effettuata l’irrigazione successiva. L’eccessiva annaffiatura causerà dei danni seri all’apparato radicale e potrebbe portare al decesso della pianta. Quindi fate molta attenzione.

Moltiplicazione

Moltiplicare la pianta è molto facile, infatti bastano i semi che si potranno trovare all’interno dei peperoncini, ma si possono anche acquistare. Una volta procuratasi i semi vanno interrati in semenzaio in primavera, che va collocato in un luogo riparato in modo da non avere lo sbalzo termico. Soltanto quando le piantine saranno abbastanza sviluppate potranno essere spostate e collocate nel loro luogo definitivo in pieno sole, così da attirare a sé la linfa vitale per ottenere dei peperoncini dai colori brillanti.

Concimazione

Il concime è un aspetto davvero da non sottovalutare. Il periodo migliore per compiere questa azione è la primavera. Un concime ricco di potassio potrà essere diluito con l’acqua dell’annaffiatura e aiuterà la pianta alla produzione abbondate di peperoncini. Si consiglia di utilizzare il concime liquido inizialmente ogni 12 giorni, quando appariranno i primi frutti invece ogni 7 giorni.

Potatura

Questo tipo di pianta non ha bisogno di potatura. Sarà necessario rimuove le foglie secche, o le erbe infestanti in caso fosse collocata in terreno, in modo da non togliere l’energia necessaria alla sua crescita.

Malattie e parassiti

Purtroppo questa pianta ha numerosi nemici con cui deve combattere, ciò che farà sicuramente la differenza è la prevenzione. Gli afidi, i tripidi, gli acari e la cattivissima mosca bianca, purtroppo possono colpirla gravemente.

Quindi bisogna controllare accuratamente le foglie della pianta, in modo da constatare il suo stato di salute. Per eliminare questi parassiti esistono in commercio numerosi prodotti che saranno in grado di eliminare e prevenire la comparsa.

Per la mosca bianca ad esempio sono efficaci delle trappole posta al di sopra della pianta, che attirano appunto la mosca bianca e ve ne sarà intrappolata. Così la pianta sarà salva. In ogni caso osservando le foglie capiremo quando ha bisogno di luce, infatti e foglie avranno un colore giallo. Se le foglie sono sbiadite avrà bisogno di sostanze nutrienti nel terriccio. Se le foglie invece sono accartocciate potrebbe esserne la causa un eccessiva esposizione al sole oppure la presenza di parassiti.

Curiosità

I peperoncini medusa possono essere consumati da tutti, proprio perché la piccantezza è molto moderata. Sarà una valida alternativa per chi non sopporta la cucina piccante per numerose ricette. Nelle insalate ad esempio possono essere utilizzati addirittura crudi o anche grigliati.

Nella stessa pianta troverete tantissimi peperoncini di colorazione, quindi maturazione diversa, quindi potrete sbizzarrirvi nelle ricette altamente scenografiche, grazie ai suoi colori bellissimi. Quindi non abbiate paura, il peperoncino Medusa non è una pianta tossica, i frutti sono commestibili sia crudi che cotti. Inoltre come ogni peperoncino, il suo simbolo è quello del buono auspicio.

10,99€
disponibile
24 new from 10,00€
as of 27 Settembre 2022 11:02
23,00€
disponibile
1 used from 23,00€
as of 27 Settembre 2022 11:02
9,97€
disponibile
4 new from 9,97€
as of 27 Settembre 2022 11:02
6,50€
disponibile
3 new from 6,50€
as of 27 Settembre 2022 11:02
5,90€
disponibile
as of 27 Settembre 2022 11:02
Ultimo aggiornamento il 27 Settembre 2022 11:02
Advertisement
Ideatrice e blogger di Coltivare.info, fin da piccola ho vissuto in campagna insieme ai miei genitori che coltivavano e ai miei zii che discutevano di vino e periodi giusti per seminare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.